Questo articolo è stato letto 0 volte

Più sicurezza nelle scuole piemontesi

pi-sicurezza-nelle-scuole-piemontesi.gif

La Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera nei giorni scorsi alla prima tranche di fondi stanziati dal Ministero dell’Istruzione per la messa in sicurezza delle scuole italiane.

A rappresentare il Piemonte c’era l’assessore all’Istruzione, Alberto Cirio: “Aspettiamo l’ultimo ok formale del Cipe, ma è un passo avanti importante.

Del miliardo di euro stanziato dal Governo, 300milioni sono andati a L’Aquila, mentre il resto dei fondi era rimasto bloccato dalla protesta di alcune Regioni del sud che si sentivano penalizzate.

Decisivo è stato l’intervento del presidente Cota e del collega Veneto Zaia: siamo riusciti a sbloccare le risorse e di questi 358 milioni ne abbiamo garantiti 29 al Piemonte.

Siamo consapevoli – continua Cirio – che questi fondi non sono sufficienti, ma ci permetteranno di garantire gli standard di base laddove più urgenti sono gli interventi, a cominciare dal liceo Darwin di Rivoli.

Inoltre, ci batteremo affinché anche la seconda tranche di 342 milioni, di cui siamo in attesa, trasferisca una fetta consistente al nostro territorio. Senza dimenticare che anche la Regione, come ogni anno, con i propri fondi farà la sua parte per garantire il sistema scolastico piemontese”.

Con questi 29 milioni saranno realizzati 83 interventi, di cui 3 in provincia di Alessandria per 600.000 euro, 3 in provincia di Asti per 725.000 euro, 8 in provincia di Biella per 1.395.000 euro, 7 in provincia di Cuneo per 2.025.000 euro, 2 in provincia di Novara per un milione di euro, 50 in provincia di Torino per 20.620.000 euro, 3 nel VCO per 875.000 euro e 7 in provincia di Vercelli per 1.710.000 euro.

Fonte: www.regione.piemonte.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>