Questo articolo è stato letto 0 volte

Piano Casa: nuove risorse con il Dl anticrisi

piano-casa-nuove-risorse-con-il-dl-anticrisi.gif

Con il via libero definitivo del Senato al voto di fiducia chiesto dal Governo sul disegno di legge di conversione del DL 185/08 sono stati approvati una serie di emendamenti tra cui quello che apporta alcune modifiche all`art.11 del DL 112/2008 relativo al Piano Casa.

Secondo l’Ance si tratta di un emendamento di iniziativa parlamentare, ma in realta` condiviso dal Governo e suggerito dalle forze imprenditoriali interessate, prima fra tutte l`associazione stessa, finalizzato a superare la situazione di stallo che ha impedito finora che si raggiungesse l`accordo con le Regioni in merito alle linee guida operative per l`attuazione del Piano contenute nel DPCM, nello stesso tempo attribuisce uno stanziamento specifico per gli interventi destinati alle categorie sociali piu` deboli.

L’Ance spiega che l`emendamento in particolare prevede:
– di aumentare le risorse finanziarie per l`attuazione del piano casa utilizzando quelle messe a disposizione  dalle regioni a valere sul  fondo aree sottoutilizzate (FAS);
– di “sentire“ ai fini dell`approvazione del DPCM, il parere della Conferenza unificata anziche` di giungere a una vera e propria intesa con le Regioni. La modifica ha lo scopo di superare d`ora in poi l`ostacolo del dissenso da parte della Conferenza sui contenuti del DPCM;
–  di assegnare 100 milioni di euro (a valere sulla dotazione dei circa 550 milioni di cui all`art. 21 del DL 159/2007) per consentire in tempi rapidi l`attuazione di interventi di edilizia sovvenzionata a livello regionale. La ripartizione delle risorse tra le Regioni, precisa l’associazione dei costruttori edili, sara` effettuata con apposito Decreto del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti previo accordo raggiunto in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra Stato, Regioni e Province autonome.

"Con le integrazioni ora apportate – commenta l’Ance – l`iter attuativo del Piano casa ed in particolare l`emanazione del DPCM subira` certamente un importante accelerazione che consentira` ad enti locali ed imprese di avviare concretamente le attivita` preliminari per la formazione delle proposte di intervento".

Fonte: www.ance.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico