Questo articolo è stato letto 1 volte

Piano nazionale edilizia scolastica: i lavori proseguono?

piano-nazionale-edilizia-scolastica-i-lavori-proseguono.jpg

Il percorso del grande Piano nazionale per l’edilizia scolastica prosegue: tra una settimana ricomincia l’anno scolastico, ma una discreta mole del primo stralcio di lavori è stata portata avanti. Tra luci ed ombre, occorre dirlo. Non tante operazioni sono per ora state portate a termine infatti.

Filone #scuolebelle
Per quanto riguarda l’articolazione #scuolebelle (interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale delle scuole) a partire dallo scorso 7 agosto è disponibile sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la lettera inviata dal Miur e dall’Anci ai sindaci delle amministrazioni comunali in cui ci sono complessi scolastici oggetto del finanziamento: ma probabilmente queste istruzioni non bastano.

Come si può leggere sull’opuscolo che descrive e spiega la riforma, il Governo ha aperto i lavori, trovato nuove risorse e promette di sbloccarne altre, ma solo una piccola percentuale dei progetti sono stati portati a termine. La mancanza di autonomia di spesa per la scelta della tipologia di intervento è uno dei punti deboli del piano complessivo: a lamentarsi di ciò sono stati in queste settimane i dirigenti scolastici degli istituti in questione.

Per quanto riguarda il sopracitato filone #scuolebelle, nel 2014 sono stati stanziati 150 milioni di euro: il Governo dichiara che si interverrà su 7751 plessi nel 2014 e su oltre 10mila nel 2015, con un investimento di 300 milioni di euro. Secondo i dati presentati, però, il 30 settembre sarà concluso solo circa il 35% dei lavori previsti. Bene ma non benissimo.

Consulta lo speciale di Ediliziaurbanistica.it sull’Edilizia Scolastica, con tutte le news e la normativa in materia.

Filone #scuolesicure
Con riferimento al filone #scuolesicure, forse l’articolazione più importante dell’intero piano (relativa ad interventi di manutenzione straordinaria, messa in sicurezza, rimozione amianto e adeguamento sismico degli edifici scolastici), il Governo dichiara di aver aperto circa 93% dei cantieri, ma di questi lavori solo il 4,2% è stato concluso.

Per approfondire il tema leggi l’articolo Edilizia scolastica: la grande sfida (anche) per il 2015 su Ediltecnico.it.

Filone #scuolenuove
Non si comprende invece con chiarezza l’effettivo stato dei lavori relativi a #scuolenuove, il filone relativo alle scuole da rinnovare: 244 milioni di euro sono sul piatto per 404 edifici scolastivi immediatamente cantierabili. Probabilmente sarà il 2015 l’anno decisivo per comprendere l’effettiva rapidità dei lavori in merito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>