Questo articolo è stato letto 2 volte

Piccoli Comuni: gli interessi dei consiglieri e la votazione del Prg

piccoli-comuni-gli-interessi-dei-consiglieri-e-la-votazione-del-prg.jpg

Esistono vincoli nei confronti dei consiglieri comunali (nei piccoli Comuni) in relazione alla votazione del Piano Regolatore Generale? L’interessante interrogativo si palesa spesso nei Comuni con pochi abitanti nei quali è molto facile incorrere in conflitti di interessi in materia proprio di piano regolatore.

Ai sensi dell’art. 78 comma 2 del Decreto Legislativo n. 267/2000 (Testo Unico Enti Locali), “gli amministratori di cui all’articolo 77, comma 2, devono astenersi dal prendere parte alla discussione ed alla votazione di delibere riguardanti interessi propri o di loro parenti o affini sino al quarto grado. L’obbligo di astensione non si applica ai provvedimenti normativi o di carattere generale, quali i piani urbanistici, se non nei casi in cui sussista una correlazione immediata e diretta fra il contenuto della deliberazione e specifici interessi dell’amministratore o di parenti o affini fino al quarto grado”.

Questo il dettato normativo che definisce i confini disciplinari della questione. Ma in che modo tale previsione può essere applicata nella singola e specifica fattispecie della votazione del PRG nei piccoli Comuni ove è quasi inevitabile il verificarsi di situazioni di titolarità di interessi in capo ai consiglieri o alla relativa cerchia familiare? Secondo la giurisprudenza prevalente è necessario adempiere in questi casi ad una votazione per parti frazionate, con l’astensione per coloro che, di volta in volta, in concreto abbiano un interesse (od un collegamento ad esso).

Per approfondire la questione anche nei suoi aspetti giurisprudenziali e disciplinari consulta l’articolo di dottrina intitolato I piccoli Comuni, gli interessi dei consiglieri e la votazione del Prg a firma della nostra specialista in diritto degli Enti locali, Antonella Mafrica. All’interno dell’articolo viene chiarito, in ogni singolo aspetto, il nucleo tematico della questione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>