Questo articolo è stato letto 0 volte

Piemonte: edilizia scolastica

piemonte-edilizia-scolastica.jpg

Regione Piemonte e Provincia di Novara hanno sottoscritto il 16 luglio, nella sala Consiliare di Palazzo Natta, un accordo di programma che, grazie ad un investimento complessivo di circa quattro milioni di euro, permetterà di dare una soluzione positiva e di qualità alle necessità di quattro importanti edifici scolastici, adeguandoli alla costante evoluzione delle dinamiche formative, culturali, economiche e sociali.

In particolare l’accordo prevede: a Gozzano la realizzazione della nuova scuola primaria di Gozzano, dove l’amministrazione comunale metterà a disposizione della Provincia i locali attualmente sede della stessa scuola, che consentiranno di ampliare e migliorare la sede del liceo pedagogico; a Dormelletto il completamento della messa in sicurezza del plesso scolastico, attualmente dichiarato inagibile; a Novara i lavori di ristrutturazione dell’ex fonderia e dei locali adiacenti all’Itis Omar e i lavori di rifacimento della sala di ristorazione e l’adeguamento delle cucine dell’istituto alberghiero Ravizza. Tutte le opere previste dall’accordo dovranno essere completate non oltre il 30 settembre 2011.

“Gli interventi proposti dalla Provincia e sottoscritti dalla Regione – ha specificato l’assessore regionale all’Istruzione e Formazione professionale, Gianna Pentenero – intendono garantire il soddisfacimento del fabbisogno immediato di aule, una equilibrata organizzazione territoriale del sistema scolastico, l’eliminazione delle locazioni a carattere oneroso e l’utilizzazione impropria di stabili che non siano riadattabili all’uso scolastico”.

“Anche in questo caso – ha rilevato il presidente della Provincia, Sergio Vedovato – vengono rispettati gli accordi definiti nell’intesa istituzionale di programma che abbiano sottoscritto nel 2006. La Regione ha mantenuto gli impegni, riservando una attenzione significativa ai nostri territori”.

Interventi finanziati

Fonte: www.regione.piemonte.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico