Questo articolo è stato letto 5 volte

Piemonte: impianti sportivi e restauro conservativo

piemonte-impianti-sportivi-e-restauro-conservativo.jpg

Strutture per lo sport
Sono 39 i nuovi impianti sportivi che verranno costruiti in piccoli Comuni o in zone del Piemonte con gravi carenze nel settore grazie ad un contributo di 11,5 milioni di euro erogato dalla Regione: tre in provincia di Alessandria, quattro ad Asti, due a Biella, dieci a Cuneo, sette a Novara, nove a Torino e quattro a Vercelli.

"Questi finanziamenti – annuncia l’assessore regionale allo Sport, Giuliana Manica – si aggiungono ai 24 milioni assegnati per interventi di impiantistica sportiva la scorsa estate. Risorse che insieme ai 6,6 milioni investiti per la promozione rappresentano, nonostante i pesanti tagli confermati nelle scorse settimane dal Governo, il costante impegno della Regione per sostenere lo sport piemontese a partire dalla pratica di base, fondamentale aspetto della salute psico-fisica di tutti noi".

Il programma prevede: nell’Alessandrino una nuova piscina comunale a Volpeglino, il completamento di quella di Ponzone e un centro sportivo a Pozzol Groppo con campo di calcetto; in provincia di Asti un campo polivalente per volley, basket, calcetto e tennis a Baldichieri, un nuovo impianto anche a Maretto e il potenziamento di quelli di Settime e Roccaverano; nel Biellese un impianto polifunzionale con area gioco-bimbo e una pista di schettinaggio a Roppolo e l’ampliamento dell’impianto già esistente a Strona; in provincia di Cuneo un impianto per le arrampicate a Montemale, la riqualificazione di "Piazza d’Armi" con la realizzazione di un campetto di calcio, pallavolo e servizi per l’attività sportiva dei ragazzi in età scolare a Garessio, una nuova bocciofila a Costigliole Saluzzo, un nuovo impianto polivalente a Benevagienna, Margarita, Chiusa Pesio e Gorzegno, e l’ampliamento di quelli di Pocapaglia, Vinadio e Vignolo; nel Novarese un nuovo campo polifunzionale ad Ameno e Recetto e una nuova palestra ad Agrate Conturbia, campi da calcetto, tennis, basket, pallavolo nel collegio Don Bosco di Borgomanero, l’ampliamento dell’autodromo Pragiarolo di Maggiora e nuovi spogliatoi per il campo sportivo comunale di Carpignano; in Provincia di Torino la realizzazione di un parco skate/roller a Cesana, una nuova struttura polivalente a Bosconero e Ceres, il potenziamento degli impianti di Mazzè, Lugnacco e Casalborgone, un campo di calcio a cinque a Borgiallo, un campo polivalente nell’impianto sportivo di Pavarolo, spogliatoi e palestra per ginnastica e arti marziali a servizio del Circolo polisportivo montaldese; nel Vercellese la realizzazione di un’area sportiva a monte del cimitero di Rassa, una parete di arrampicata ad Alagna, strutture polivalenti a Buronzo e Formigliana.
***

Collaborazione con San Pietroburgo
Una lettera di intenti per una collaborazione nel settore del restauro conservativo tra il Piemonte e l’amministrazione regionale di San Pietroburgo è stata firmata nella città russa dall’assessore regionale all’Internazionalizzazione Andrea Bairati; gli amministratori russi, infatti, si sono mostrati molto interessati alle conoscenze tecniche (soprattutto per quel che riguarda la ricerca nel campo dei nuovi materiali) e alla straordinaria qualità artistica del grandioso recupero della Reggia di Venaria.

L’accordo si inserisce nell’ambito della missione istituzionale della Presidente Mercedes Bresso che, insieme agli Assessori all’Industria ed Internazionalizzazione Andrea Bairati e alla Cultura Gianni Oliva, è a San Pietroburgo in occasione della seconda edizione del premio Grinzane Hermitage, che è stato consegnato  nel Teatro Quarenghi del Museo dell’Hermitage.

“I nostri territori – continua Bresso – hanno straordinarie analogie e interessi spesso convergenti; molti imprenditori piemontesi stanno già investendo da queste parti: le possibilità di sinergia e sviluppo comune sono quindi davvero notevoli. Presto, spero, potremo ulteriormente sviluppare e approfondire la collaborazione in diversi campi".

Conclude l’assessore Bairati: "Nei prossimi giorni approfondiremo le possibilità e gli interessi degli operatori piemontesi in alcuni settori specifici, per passare in tempi ragionevolmente rapidi alla fase operativa, aprendo concreti e realistici sbocchi per il sistema Piemonte"

Fonte: www.regione.piemonte.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico