Questo articolo è stato letto 0 volte

Piemonte: un ddl per regolamentare gli impianti fotovoltaici

piemonte-un-ddl-per-regolamentare-gli-impianti-fotovoltaici.gif

La Regione Piemonte ha predisposto un disegno di legge per regolamentare l’utilizzo del territorio per ospitare impianti fotovoltaici a terra.

Lo conferma l’assessore all’Energia della Regione Piemonte, Massimo Giordano, che commenta: «La posizione dell’amministrazione su questi temi è nota: dal suo insediamento, questa Giunta sta lavorando per la definizione di nuovi strumenti di incentivazione al fotovoltaico sulla superficie di edifici e in aree marginali.

È fra le nostre priorità porre un freno al proliferare di questi impianti su terreni agricoli e con vincoli territoriali. In questi anni c’è stata un’eccessiva crescita di questi impianti che hanno deturpato intere aree del territorio piemontese. Si impone quindi una regolamentazione di questa materia».

A livello nazionale, alla Regione Piemonte è stato assegnato il coordinamento in materia di ambiente ed energia nella Conferenza Stato – Regioni.

«Proprio domani – ha proseguito Giordano – sarà all’ordine del giorno della Conferenza Unificata l’adozione delle linee guida nazionali con le quali viene riconosciuto alle Regioni l’obiettivo di salvaguardia dei territori, disciplinando il corretto sviluppo delle energie da fonti rinnovabili.

 Il problema di disciplinare questo utilizzo è comune a tutti: noi abbiamo deciso di intervenire con un disegno di legge, su cui stiamo lavorando, perché da molti anni attendiamo l’approvazione delle linee guida a livello nazionale.

Come è nostra abitudine – ha concluso Giordano – intendiamo sottoporre il ddl a tutti gli attori interessati, con particolare riferimento alle amministrazioni locali e al mondo dell’agricoltura».

Fonte: www.regione.piemonte.it

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>