Questo articolo è stato letto 0 volte

Prevenzione incendi, proroga per ottenere il certificato per le nuove attività

prevenzione-incendi-proroga-per-ottenere-il-certificato-per-le-nuove-attivit.jpg

Prorogato al 7 ottobre 2013 il termine per gli enti e i privati per ottenere il Certificato Prevenzione Incendi (CPI) per le nuove attività indicate nell’allegato 1 del d.P.R. 151/2011 relativo al Nuovo regolamento di prevenzione incendi-

A stabilirlo è stato il comma 2-bis dell’articolo 7 del d.l. 83/2012, approvato definitivamente lo scorso 3 agosto 2012 e convertito in legge 134/2012.

Il nuovo regolamento di prevenzione incendi, contenuto nel d.P.R. 151/2011, aveva aggiornato il vecchio elenco esistente dal 1982, indicando una serie di attività soggetti ai controlli da parte dei Vigili del fuoco.

I soggetti responsabili di tali attività avrebbero dovuto adeguarsi alla nuova normativa entro il prossimo 7 ottobre 2012, termine che, per l’appunto, è stato prorogato di un anno esatto.

Il d.P.R. 151/2011 ha categorizzato le attività soggette a prevenzioni incendi in Categoria A: attività semplici; Categoria B: attività mediamente complesse; Categoria C: attività complesse.

L’approvazione preventiva del progetto da parte dei VV.F. è obbligatoria solo per le attività di categoria B e C.

La presentazione dell’istanza di prevenzione incendi deve essere fatta attraverso una SCIA (Segnalazione Certificata Inizio Attività). Per le prime due categorie A e B, i controlli verranno eseguiti entro 2 mesi (60 giorni)  dal ricevimento della SCIA, mediante metodo a campione o in base a programmi settoriali.

Fonte: Ediltecnico

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>