Questo articolo è stato letto 0 volte

Programma di infrastrutture strategiche

programma-di-infrastrutture-strategiche.gif

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reso noto un Programma delle Infrastrutture Strategiche, che verrà allegato al 6° Documento di Programmazione Economica e Finanziaria (DPEF).
Il Piano Decennale delle Infrastrutture Strategiche della Legge Obiettivo, ai valori aggiornati, è di 174 miliardi di euro, di cui 115 già deliberati dal CIPE e 60 disponibili. Per il prossimo triennio, il Governo ha identificato un primo quadro di esigenze di 14 miliardi di euro di fondi pubblici e 30 miliardi di fondi privati. Per completare il Piano decennale occorrono ulteriori 113 miliardi di euro, mentre per portare avanti le opere già deliberate ne occorrono 55,6.
In base a questi riferimenti, e considerando le opere già cantierate come il Mo.SE., gli interventi sulle aree metropolitane e sulla Salerno Reggio Calabria, e le opere cantierabili nel prossimo triennio che rientrano nella Legge Obiettivo, il Governo dichiara le esigenze per il prossimo triennio: 14 miliardi di euro di provenienza pubblica e 30 miliardi di euro di provenienza privata.
L’ANAS, per le attività di sviluppo e manutenzione della rete attuale nel triennio 2009-2011, avrà bisogno di 10,6 miliardi di euro; le esigenze finanziarie di RFI per le attività di sviluppo e manutenzione della rete nel medesimo periodo di tempo sono pari a 11,6 miliardi di euro.
E’ stato definito un programma di azioni per i primi 100 giorni di Governo:

a. Il riorganizzazione del Dicastero e delle Società controllate;
b. La sicurezza nei lavori pubblici e nei trasporti, la difesa della vita;
c. La dimensione internazionale della mobilità;
d. L’offerta di trasporto sempre più coerente alle esigenze della gente, della produzione e del commercio;
e. L’infrastrutturazione organica del Paese ed il rapporto con il territorio;
f. Una nuova politica della città e della casa.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico