Questo articolo è stato letto 12 volte

Proroga permesso di costruire: efficacia della richiesta

proroga-permesso-di-costruire-efficacia-della-richiesta.gif

La recente sent. n. 357 del 23 febbraio 2015 del TAR Sardegna, sez. II delinea un interessante punto di vista giurisprudenziale in materia di proroga del permesso di costruire.

In particolare, nell’occasione i giudici hanno affermato che non è possibile richiedere una proroga dei termini di conclusione dei lavori nel caso in cui sia necessario effettuare delle modifiche progettuali all’opera originariamente assentita con il rilascio del permesso di costruire, neanche se tali modifiche siano necessarie per il rispetto del piano di rischio relativo alle aree poste nelle vicinanze degli aeroporti. In tale ipotesi, infatti, lo strumento corretto è la richiesta di una variante al permesso originario.

Confermati, inoltre, molti dei principi operanti in materia di proroga: l’assenza di autonomia propria del provvedimento che la concede, la necessità che la medesima sia richiesta prima della scadenza del titolo edilizio, il rilievo della valutazione discrezionale del Comune nella concessione o nel diniego.

Per un approfondimento di qualità in materia di proroga e decadenza del permesso di costruire, Maggioli Editore suggerisce il pratico e-book curato dai nostri autori Antonella Mafrica e Mario Petrulli dal titolo L’efficacia temporale del permesso di costruire: una breve guida ai termini di inizio e fine lavori, alla proroga e alla decadenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>