Questo articolo è stato letto 0 volte

Proroga sfratti sarebbe devastante: è tempo di politiche innovative

proroga-sfratti-sarebbe-devastante-tempo-di-politiche-innovative.jpg

Proroga degli sfratti sì, proroga degli sfratti no: qual è la scelta giusta? Il ministro delle infrastrutture Maurizio Lupi non ha dubbi: “Una proroga degli sfratti in questo momento avrebbe un effetto devastante contro le politiche innovative e finalmente concrete su questo tema che questo governo ha fatto. Per quelle 2mila famiglie siamo disponibili ad entrare nel merito non attraverso uno strumento che non risolve il problema, ma con strumenti amministrativi e, se servono, risorse specifiche: evitiamo provvedimenti incostituzionali”.

Lo scorso anno il blocco era stato prorogato per ragioni di opportunità, anche perché erano in procinto di entrare in vigore il decreto Casa e poi il Piano Casa “per permettere finalmente non di avere un alibi ma di affrontare in maniera chiara e precisa il disagio abitativo: non attraverso la proroga degli sfratti perché non è quello lo strumento per affrontarlo” ha proseguito il ministro nel question time della scorsa settimana in materia.

“Noi dobbiamo, e lo abbiamo fatto, mettere risorse che possano affrontare il problema: 2 miliardi e 600 milioni sono le risorse che questo governo ha messo a disposizione di Regioni e comuni per affrontare complessivamente questo problema”, ha detto Lupi, aggiungendo che oltre a questo “dobbiamo chiedere ai proprietari di case sfitte di aiutarci a risolvere il disagio abitativo, mettendole in affitto”.

Per approfondire il tema leggi l’articolo Mancata proroga blocco sfratti, la soluzione di Confedilizia.

Nel frattempo altri 100 milioni di euro saranno ripartiti con le Regioni entro il 22 gennaio nell’ambito della pianificazione del Fondo affitti. Ad annunciarlo è sempre Lupi nel corso dell’audizione alla commissione Ambiente del Senato. 100 milioni sono stati già ripartiti tra le Regioni, mentre altri 100 saranno ripartiti ,appunto, in questa seconda “tranche” entro il 22: il fondo potrà essere già utilizzato dai Comuni anche al fine di risolvere alcune situazioni di sfratto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>