Questo articolo è stato letto 4 volte

Pubblicato il DM 119/2008

pubblicato-il-dm-1192008.gif

Il Decreto del Ministero delle Infrastrutture 30 aprile 2008, n. 119 recante “Regolamento tecnico per l’accreditamento degli organismi di ispezione di tipo B ai sensi della norma UNI CEI EN ISO/IEC 17020, di cui all’articolo 28, comma 4, dell’allegato XXI al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, e successive modificazioni ed integrazioni.” è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 159 del 9 luglio.

All’interno dell’allegato si precisa che il Consiglio dei lavori pubblici, tramite il servizio tecnico centrale, è organo di accreditamento delle unità tecniche delle amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, e degli organismi statali di diritto pubblico ai sensi delle norme europee UNI EN ISO 9001ed UNI CEI EN ISO/IEC 17020 per gli organismi di ispezione tipo B, sulla base di apposito regolamento tecnico predisposto dal Consiglio stesso sentiti gli enti nazionali di accreditamento riconosciuti a livello europeo.

Il Regolamento è composto da 20 articoli suddivisi in due Capi contenenti “Le disposizioni riguardanti gli organismi di ispezione” e “Procedimento per l’accreditamento degli organi di ispezione”.

Nel Capo I vengono trattati in 14 articoli:
– l’oggetto del regolamento;
– le definizioni contenute nel regolamento stesso;
– i requisiti amministrativi dell’organismo di ispezione;
– l’indipendenza, l’imparzialità e l’integrità degli organismi di ispezione;
– la riservatezza degli organismi di ispezione;
– gli aspetti organizzativi e gestionali;
– il sistema di gestione;
– il personale;
– le strutture e le attrezzature dell’organismo di ispezione;
– i metodi e le procedure di ispezione;
– la manipolazione dei campiono e degli oggetti sottoposti a ispezione;
– le registrazioni:
– i rapporti di ispezione ed i certificati di ispezione;
– i sub-fornitori;

Nei rimanenti 6 articoli del Capo II troviamo indicazioni relative:
– alla presentazione della domanda di accreditamento
– all’istruttoria della domanda;
– al rilascio dell’accreditamento;
– al mancato rilascio dell’accreditamento;
– alla sorveglianza ed al rinnovo dell’accreditamento;
– alla variazione delle condizioni di accreditamento

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico