Questo articolo è stato letto 1 volte

Puglia: 50 milioni per realizzazione di infrastrutture socio-sanitarie

puglia-50-milioni-per-realizzazione-di-infrastrutture-socio-sanitarie.gif

La Regione Puglia presenta un doppio avviso pubblico mediante il quale vengono messi a disposizione 50 milioni di euro per la realizzazione di infrastrutture socio-sanitarie. Si tratta a tutti gli effetti di una “spinta verso la riconversione delle strutture ospedaliere chiuse in Puglia, alcune in stato di abbandono, a causa del piano di rientro”: queste le parole dell’assessore regionale al Welfare, Salvatore Negro, nell’atto di presentare gli avvisi pubblici.

Il primo avviso, da 16 milioni, è rivolto al pubblico, mentre l’altro, da circa 34 milioni, è rivolto agli enti no profit. A parere dell’assessore Negro, tali interventi saranno “importanti anche per il comparto edilizio che oggi soffre. Ma la cosa più importante sarà riuscire a rimediare alla insufficiente infrastrutturazione socio-sanitaria”. Precisando che per “no profit il bando prevede tutte le imprese sociali, ampliando quindi la platea dei partecipanti”, la dirigente dell’area Welfare, Annamaria Candela ha affermato che “i 50 milioni sono una dotazione finanziaria iniziale” perché “possiamo a già guardare ai 160 milioni a disposizione con la programmazione 2014-2020, 80 al pubblico e 80 al no profit”.

“In questi anni – ha aggiunto Negro – guarderemo alle realtà che sono più avanti di noi e cercheremo di superarle. Per farlo, però, dobbiamo aumentare di molto l’infrastrutturazione socio-sanitaria che ci permetterà di ridurre i ricoveri impropri i cui costi pesano sulla sanità”.

Leggi anche l’articolo Puglia: 17 milioni per riqualificazione del patrimonio architettonico.

In ultima battuta, Negro ha ricordato “l’impegno della Regione a usare i 564 milioni di euro assegnati alla Puglia per la costruzione di nuovi ospedali”. Va infatti ricordato che, mediante la programmazione 2014-2020, alla Regione Puglia sono stati assegnati circa 400 milioni, circa il doppio delle risorse della programmazione 2007-2013.

Fonte: Ansa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>