Questo articolo è stato letto 0 volte

Puglia: ambiente e edilizia

puglia-ambiente-e-edilizia.gif

Sette interventi e 55 milioni di euro per le bonifiche ambientali 
Nel corso dell’ultima seduta della Giunta regionale, è stata approvata la delibera dell’Assessorato al Bilancio e Programmazione con la quale, in sinergia con l’Assessorato all’Ecologia, si è riconosciuto il Secondo Atto Integrativo dell’Accordo di Programma Quadro fra Regione, Ministero dell’Economia e Ministero dell’Ambiente del 27 giugno 2006 (autorizzando le variazioni in aumento del bilancio di previsione 2008 delle risorse vincolate disponibili di 52.400.000 euro, cui si sono aggiungono altri 3.500.000 di fondi POR).

Si tratta nel complesso di 7 interventi di bonifica:
1. “Bonifica ex Gasometro di Bari per 10.000.000 di euro;
2. Caratterizzazione dell’area Micorosa di Brindisi per 3.100.000 euro;
3. Messa in sicurezza e bonifica del I stralcio delle discariche di Pariti 1, Pariti 2 e Conte di Troia di Manfredonia per 25.000.000 di euro;
4. Bonifica della ex SAIBI di Margherita di Savoia per 8.000.000 di euro; 5. Caratterizzazione e messa in sicurezza dell’area ex Euro Ecology di Taranto per 4.300.000 euro;
6. Completamento delle attività di risanamento dell’area ex Cemerad di Statte per 3.700.000 euro;
7. Messa in sicurezza, bonifica e ripristino ambientale dell’ex Matra di Statte per 1.800.000 euro.
*****

Approvato sdl per aiutare a sanare locazioni non regolari in case Iacp
La Giunta ha approvato – su proposta dell’assessore Babrbanente – uno schema di disegno di legge per favorire la regolarizzazione del rapporto locativo per chi occupi, senza averne titolo, alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Secondo la legge in vigore la regolarizzazione è subordinata al pagamento di una somma equivalente al 30% della morosità complessiva gravante sull’alloggio.
Con la modifica approvata, sarà possibile da parte degli IACP una dilazione in rate del dovuto quando la somma richiesta superi 8000 euro, in modo da non avviare procedimenti di sfratto in caso di documentati situazioni di reddito basso.

Fonte: www.regione.puglia.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico