Questo articolo è stato letto 1 volte

Puglia: certificazione di sostenibilità degli edifici

puglia-certificazione-di-sostenibilit-degli-edifici.gif

E’ disponibile sul sito della Regione Puglia, nella sezione “Misure Urgenti Edilizia”, il sistema di certificazione di sostenibilità degli edifici a destinazione residenziale approvato con deliberazione della Giunta Regionale n. 2272 del 24.11.2009 ai sensi degli articoli 9 e 10 della legge regionale n. 13/2008 “Norme per l’abitare sostenibile”.

Oltre alla Delibera, sono resi disponibili e utilizzabili i seguenti allegati:
A – Modello di Domanda;
B – Dichiarazione di conformità delle opere eseguite al progetto presentato;
C – Attestato di conformità del progetto;
D – Certificato di sostenibilità ambientale;
E “Sistema di valutazione del livello di sostenibilità ambientale degli edifici”: Protocollo completo “Sistema di valutazione del livello di sostenibilità ambientale degli edifici”: Strumento di qualità energetica;
F – Linee guida protocollo completo;
G – Linee guida Strumento di qualità energetica;
H – Istruzioni d’uso del software ITACA Puglia.

Parole positive sono state espresse dall’assessore regionale Barbanente sulla delibera, recentemente approvata dalla giunta regionale, sul Sistema di Certificazione di sostenibilità degli  edifici a destinazione residenziale” previsto dalla L.R. 13/2008 ” “Norme per l”abitare sostenibile”.

“La Puglia è ormai Regione all’avanguardia in Italia nel campo dell’edilizia sostenibile – ha dichiarato – . La delibera approva il Sistema completo delle Procedure, dell’Accreditamento dei soggetti abilitati, del Rapporto con la Certificazione Energetica e dello strumento di Valutazione dei livelli di sostenibilità, completo delle linee guida e del software per l’applicazione”.

“Un passo importantissimo per aiutare il vasto sistema
imprenditoriale, professionale e occupazionale che ruota attorno
all’edilizia a vincere la sfida della innovazione del settore in
chiave ecologica – ha aggiunto -. Sostenere forme innovative di edilizia di qualità e a basso consumo, come è avvenuto in altri paesi europei, è importante non solo per migliorare la qualità della vita nella nostra regione ma per aprire al sistema produttivo regionale opportunità di sviluppo in altre regioni del Mediterraneo”.

“Infatti – ha concluso -, il Sistema di valutazione della sostenibilità approvato è molto innovativo riguardo a criteri rilevanti per il contesto ambientale della Puglia e, più in generale, del mediterraneo:
– sulla salvaguardia della risorsa idrica, sul contenimento dei consumi energetici per la climatizzazione estiva,
– sulla qualità della localizzazione e sul benessere psico-fisico di chi occupa gli edifici,
– sull’incentivazione dell’uso di materiali biosostenibili e di provenienza locale, sul ricorso a tecnologie passive per il contenimento dei consumi energetici, sul recupero dei saperi diffusi della pratica costruttiva tradizionale,
– sull’accessibilità e la facilità d’uso a largo spettro degli edifici”.

Fonte: www.regione.puglia.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>