Questo articolo è stato letto 4 volte

Puglia: regolamenti edilizi e riqualificazione urbana

puglia-regolamenti-edilizi-e-riqualificazione-urbana.gif

Approvato dalla Giunta lo schema del ddl sulle “norme in materia di Regolamento edilizio”
In occasione dell’ultima seduta la Giunta regionale ha dato l’ok allo schema del ddl relativo alle norme in materia di Regolamento edilizio. 

Il provvedimento si propone di sancire la definitiva attribuzione alla potestà regolamentare comunale dell’adozione del Regolamento edilizio, procedualizzando la sua formulazione e individuando, all’interno di tale procedimento, gli spazi che vanno garantiti alla Regione per esigenze di omogeneità della normazione edilizia in taluni settori. "Si pensi  – si legge nella relazione che accompagna il provvedimento – alla vasta incidenza che i regolamenti edilizi possono avere in ordine all’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, per i quali può non essere opportuno consentire che siano previste discipline difformi a seconda dei luoghi di realizzazione"

Il provvedimento intende evitare che negli atti di normazione locale trovino posto norme di carattere urbanistico, la cui approvazione deve invece vedere il necessario coinvolgimento della Regione.

Schema di ddl
***** 

Sbloccati i 10 milioni di euro per la riqualificazione del quartiere Tamburi
Una delibera di Giunta regionale a firma dell’Assessore al Bilancio Michele Pelillo ha consentito che i fondi, già determinati ad agosto scorso, potessero finalmente prendere la strada per il capoluogo jonico.

Il progetto coordinato per il risanamento del quartiere Tamburi potrà finalmente partire e dare il via ad un’azione di riqualificazione di un’area fortemente segnata da problemi di inquinamento atmosferico, di degrado ambientale e urbanistico nonché da un profondo disagio sociale.

Sempre nel corso della Giunta è stata approvata un’altra variazione di Bilancio con a quale si avviano le attività di messa in sicurezza e di bonifica di un’area a ridosso dello stesso quartiere Tamburi, dove insisteva l’opificio del Gruppo Oleario Italiano.

“Un altro importante impegno economico – conclude – della regione Puglia che investirà 10,5 milioni di euro per la caratterizzazione del sito e per la messa in sicurezza".

Fonte: www.regione.puglia.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico