Questo articolo è stato letto 1 volte

Raccolta differenziata: al Sud Salerno è la città più efficiente

raccolta-differenziata-al-sud-salerno-la-citt-pi-efficiente.jpg

Gestione dei rifiuti e riscossione delle imposte correlate: una ricerca sullo “Sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone nel Sud Italia” condotta dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da Comieco ha messo a confronto questi temi monitorando le maggiori città dell’Italia meridionale ed effettuando interessanti osservazioni e scoperte.

È stato in particolare analizzato il tema dei rifiuti e della raccolta differenziata di carta e cartone: ed è Salerno a risultare la città più virtuosa in questo settore con la differenziata che copre il 68% dei rifiuti urbani. Le 6 città analizzate, nonostante le loro differenze, registrano tutte un calo nella produzione di rifiuti, essendo tutte sotto la media del Sud (496 kg/ab/anno) e tutte, tranne Salerno e Napoli, sono sotto la media del Meridione di raccolta differenziata.

Salerno risulta anche la più virtuosa anche in tema di pressione fiscale con il minor tasso di sofferenza per il pagamento della Tarsu (60%), mentre Palermo (già città meno efficiente, con una quota del 12%, nella raccolta differenziata)  è in coda con la più alta sofferenza nella riscossione della Tarsu (86%) e insieme a Trapani con la produzione più alta di rifiuti (472 Kg per abitante l’anno).

Per approfondire la tematica e leggere altre notizie in tema consulta la pagina Guidambiente su Ediltecnico.it.

I dati che emergono evidenziano pertanto ancora l’esistenza di un’Italia a “due velocità” per quanto riguarda la raccolta differenziata di carta e cartone: il Meridione risulta infatti evidentemente in ritardo rispetto ai livelli di raccolta nazionale, con un livello pro capite inferiore ai 26 kg per abitante, contro i 60 kg del Nord e i quasi 59 kg del Centro.

“La ricerca condotta mostra un’evidente difficoltà delle amministrazioni del sud a riscuotere le tariffe di gestione dei rifiuti”, commenta Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. “L’analisi dei bilanci delle 6 città – continua Ronchi – registra in taluni casi alti livelli di insolvenza, che penalizzano il finanziamento del servizio di raccolta dei rifiuti, ostacolando il raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata e quelli di riciclaggio. Occorre, dunque, assumere misure per superare questa situazione e per sostenere il riciclaggio nel Meridione. Lo studio condotto dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile si propone questo obiettivo e fornisce alcune indicazioni a riguardo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>