Questo articolo è stato letto 5 volte

Raccolta e smaltimento RAEE, la campagna di Remedia

raccolta-e-smaltimento-raee-la-campagna-di-remedia.jpg

Come sappiamo i principali problemi legati ai RAEE (rifiuti elettrici e elettronici) sono legati al rischio di abbandono nell’ambiente che può provocare l’inquinamento del suolo, dell’aria, dell’acqua. Questi prodotti devono essere trattati correttamente e destinati al recupero differenziato dei materiali di cui sono composti.

Con l’entrata in vigore del decreto RAEE, n. 185/2007 è stato stabilito che i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche siano responsabili del finanziamento e dell’organizzazione della raccolta e del trattamento dei RAEE. I produttori hanno costituito dei consorzi sulla base del tipo di apparecchiatura, i quali dispongono di impianti di trattamento di diretta proprietà, o operano come “intermediari di rifiuti”, avvalendosi di impianti di terzi.

Tra questi segnaliamo Remedia  che fornisce servizi di ritiro, trasporto e trattamento di RAEE professionali prodotti da Aziende, Enti, Organizzazioni, Aziende sanitarie, Università e tutte le attività professionali.

Fino al 30 aprile, Remedia propone un’ interesante campagna promozionale per il ritiro ed il trattamento dei rifiuti tecnologici prodotti in azienda, a meno di 10 cent al kg.

Il servizio garantisce: il rispetto di tutte le norme sulla gestione dei Rifiuti Tecnologici, ritiri tempestivi in tutta Italia, il rilascio della documentazione per il corretto trattamento del rifiuto (FIR), la sicurezza relativa alla gestione dei dati sensibili contenuti nei supporti informatici, tassi medi di riciclo del 91%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>