Questo articolo è stato letto 0 volte

Recupero ambientale in Toscana

recupero-ambientale-in-toscana.gif

C’è tempo fino al 31 maggio 2009 per ottenere parte dei 4 milioni di euro stanziati dalla Regione Toscana per la riqualificazione ambientale di aree produttive artigianali ed industriali.

A presentare le domande potranno essere Comuni, province, enti pubblici, comunità montane ma anche università e istituti di ricerca, società miste a maggioranza pubblica e fondazioni a totale composizione pubblica.

«Con questo bando la Regione Toscana finanzia la realizzazione di progetti per la riqualificazione ambientale di aree industriali e artigianali caratterizzate dalla presenza di una gestione unitaria ed integrata di infrastrutture e servizi» – ha detto Ambrogio Brenna presentando il bando.

«La gestione unitaria e integrata è un requisito che garantisce il rispetto dell’ambiente anche mediante un adeguato sistema di controllo delle emissioni di inquinanti. L’ottica – ha concluso l’assessore – è quella dello sviluppo sostenibile, della competitività, della tutela della salute e della sicurezza».

In particolare possono essere finanziati interventi in aree esistenti o dismesse e in aree di nuova realizzazione nelle quali sia prevista la presenza di un gestore unico di infrastrutture e servizi idonei a garantire il raggiungimento del più alto livello di qualità ambientale.
Le risorse sono destinate ad interventi effettuati su tutto il territorio regionale.

Il bando – finanziato dal P.R.S.E. 2007-2010 (Piano regionale dello sviluppo economico) – prevede agevolazioni con contributi in conto capitale fino alla misura del 80% dell’investimento ammissibile al netto dell’IVA.

Fonte: www.regione.toscana.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico