Questo articolo è stato letto 0 volte

Edilizia Urbanistica

Reggio Emilia sarà Capitale Verde Europea 2016?

reggio-emilia-sar-capitale-verde-europea-2016.jpg

Reggio Emilia sarà l’unica città italiana a contendersi il premio Capitale verde europea 2016, destinato a città all’avanguardia per rispetto dell’ambiente nella gestione urbana e che si propongono di stabilire norme più rigorose in materia di sviluppo urbano sostenibile, prestando attenzione ai desideri espressi dai loro cittadini.

Fino all’anno scorso erano ammesse solo città con almeno 200.000 abitanti, quest’anno per la prima volta potevano partecipare quelle anche con 100.000 abitanti.

Gli esperti internazionali valuteranno tecnica le candidature sulla base di:
– interventi di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici;
trasporti locali;
aree urbane verdi e uso sostenibile del territorio;
– natura e biodiversità;
qualità dell’aria ambiente;
– qualità dell’ambiente acustico;
– produzione e gestione dei rifiuti;
gestione delle risorse idriche;
– trattamento delle acque reflue;
ecoinnovazione e occupazione sostenibile;
rendimento energetico;
gestione ambientale integrata.

Oltre a Reggio Emilia, sono in gara: Dodici Dabrowa Gornicza (Polonia), Essen (Germania), Larissa (Grecia), Lubiana (Slovenia), Nijmegen (Paesi Bassi), Oslo (Norvegia), Santander (Spagna), Tours (Francia), Umeå (Svezia), Saragozza (Spagna) e Pitesti (Romania).

Le città selezionate dovranno presentare le loro proposte a una giuria internazionale incaricata di valutare anche obiettivi futuri, oltre agli obiettivi raggiunti. Ai fini del risultato finale sarà importante anche l’abilità dei Comuni di comunicare con i cittadini, prendendo in considerazione la capacità di agire come modello e di promuovere le migliori pratiche in altre città europee.
La città vincitrice beneficia di una maggiore visibilità a livello europeo, un buon vantaggio dal punto di vista prima di tutto turistico, ma anche lavorativo e abitativo.

Il vincitore sarà annunciato a giugno 2014 a Copenaghen, che ha vinto il premio per il 2014.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>