Questo articolo è stato letto 0 volte

Riciclo: la Lombardia al top nel recupero di lampadine esauste

riciclo-la-lombardia-al-top-nel-recupero-di-lampadine-esauste.jpg

La Lombardia si conferma la regione “leader” in Italia nella raccolta ed il riciclo di lampadine esauste: la regione si conferma al primo posto in Italia (e si colloca in ottima posizione anche a livello di ranking europeo) per quello che riguarda questo importante settore di recupero e riuso.

La raccolta di lampadine a basso consumo esauste si configura come una attività molto importante: infatti consente di ottenere un recupero fino al 95% dei materiali tra vetro, metalli e plastiche evitando, al contempo, la dispersione nell’ambiente della quantità di mercurio in esse contenuta. Una tipologia di riciclo, quella inerente ai RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche), che si inserisce nel più ampio concetto di raccolta differenziata, nozione che deve rivestire un ruolo fondamentale nelle attuali politiche di gestione dei rifiuti e coordinamento delle politiche ambientali.

Lombardia, una regione virtuosa
“Questo raggiungimento mi rende orgogliosa da cittadina e da assessore regionale all’ambiente” spiega infatti l’assessore all’ambiente Claudia Maria Terzi esponendo i dati che esaltano la coscienza ecologica del territorio. “Un impegno quotidiano di tutti – prosegue l’assessore – che significa salvaguardare le risorse del pianeta ma anche risparmiare energia e utilizzare dei rifiuti per dare vita a nuovi prodotti. Eccolo il salto di qualità, non solo culturale, a cui la Lombardia guarda con convinzione”.

Riciclo lampadine: buoni risultati in tutta Italia
Sono ben 615 le tonnellate di lampadine recuperate in Lombardia, pari a 0,063 kg pro capite; al secondo e terzo posto si collocano Veneto e Piemonte: la somma del materiale riciclato da queste tre regioni infatti copre il 54% dell’intera raccolta di lampadine esauste in Italia. Lo scorso anno, a livello nazionale, mediante la collaborazione dei cittadini e l’impegno degli addetti al settore illuminotecnico, sono state recuperate in tutta la penisola oltre 1905 tonnellate di lampadine esauste, un dato che deve far riflettere sul buon andamento di questa tipologia di riciclo nel nostro paese.

A proposito di iniziative legate al tema del riciciclo di questa particolare tipologia di rifiuti leggi Gestione rifiuti: sensibilizzazione nelle scuole su raccolta RAEE.

Rispetto ai dati inerenti al 2012, la raccolta lampadine esauste 2013 fa registrare un notevole incremento, nella misura del 16%, una quota che corrisponde a migliaia di lampadine smaltite correttamente: ciò non fa altro che consentire di evitare il pernicioso evento della dispersione di sostanze tossiche nell’ambiente, con annesso recupero di prezioso materiale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>