Questo articolo è stato letto 0 volte

Ricostruzione in Abruzzo, secondo bando per le case popolari

ricostruzione-in-abruzzo-secondo-bando-per-le-case-popolari.jpg

Arriva il secondo bando per la ricostruzione di case popolari a L’Aquila colpite con danni strutturali dal sisma del 6 aprile 2009 e classificate “E”. A rendere nota la pubblicazione è l’amministratore unico dell’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale (Ater) dell’Aquila, Francesca Aloisi. Si tratta di un bando di gara con procedura aperta per i lavori di riparazione dei danni causati dal sisma al complesso “Il Moro” in località Cansatessa, in via Antica Arischia, nel fabbricato H7.

L’importo complessivo dei lavori è di 2 milioni 809 mila euro e il termine per presentare le domande è il prossimo 12 marzo alle 13; l’esecuzione è fissata dal bando in 365 giorni continuativi dalla data della consegna. Dopo un’intesa di alcuni mesi fa, il recupero degli edifici di edilizia residenziale pubblica classificati “E”, all’inizio di competenza del provveditorato interregionale alle Opere pubbliche, è ora responsabilità dell’Ater per gli stabili a totale proprietà pubblica, e del provveditorato quelli dove ci sono proprietari privati e pubblici.

La progettazione è invece di competenza dell’Ater. Complessivamente è di 1.562 il numero di alloggi di edilizia popolare danneggiati dal terremoto: 422 classificati con esito di danno “B” e “C”, 466 “A”, 2 gli stabili crollati e 682 quelli “E”. Per questi ultimi, la stima delle risorse necessarie per tutti gli interventi, come ha spiegato la Aloisi, è di 116 milioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>