Questo articolo è stato letto 0 volte

Riforma edilizia pubblica in Friuli

riforma-edilizia-pubblica-in-friuli.gif

  È fissato per la giornata di oggi, a Trieste – come ha confermato l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Riccardo Riccardi, alla cerimonia di consegna di 25 alloggi Ater in via Mantova a Udine – “la prima riunione di quel Tavolo di confronto con le cinque Ater del Friuli Venezia Giulia per avviare una riforma strutturale del sistema, per rinnovare gli strumenti normativi che regolano la politica della casa nella nostra regione”.

“I tempi che stiamo vivendo, una diversa situazione sociale, la crisi economica e l’emergere di nuove ‘domande’, ci impongono di innovare e modificare gli strumenti di sostegno al bisogno casa in Friuli Venezia Giulia: non possiamo infatti nasconderci – ha osservato l’assessore Riccardi – che sta scendendo l’esigenza di acquisto della prima casa e cresce invece sempre più la domanda di un alloggio in affitto“.

“Dunque il sostegno alla locazione dovrà essere uno dei punti da cui partire, nella discussione con i vertici delle Ater FVG, per una complessiva analisi dei bisogni delle nostre comunità, in particolare, ma non solo, delle giovani famiglie e dei nostri anziani, cioè le categorie che probabilmente accusano di più il difficile momento economico”.

E proprio alle famiglie con almeno un ultrasessantacinquenne all’interno del nucleo familiare sono state in modo diretto assegnati gli alloggi realizzati dall’Ater di Udine nelle due palazzine di via Mantova 56-58 nel capoluogo friulano, con una semplice cerimonia di consegna delle chiave alla quale, con l’assessore Riccardi, sono intervenuti il sindaco Furio Honsell e il presidente e il vicepresidente dell’Ater, Attilio Vuga e Lorio Morello.

Costruite su un terreno ceduto dall’Amministrazione comunale, i 25 nuovi appartamenti sono stati costruiti in un contesto di pregio, è stato sottolineato, con qualità particolarmente elevate, soprattutto dal punto di vista del contenimento energetico.

In via Mantova 56-58 sono stati complessivamente realizzati 25 appartamenti, di cui tredici bicamere con una superficie media di circa 80 metri quadrati e gli altri dodici con una camera sola, per circa 50 metri quadrati a disposizione.

Il costo totale dell’intervento è stato pari a oltre 3,33 milioni di euro, con un costo medio per appartamento di poco inferiore ai 123 mila euro.

Fonte: www.regione.fvg.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>