Questo articolo è stato letto 11 volte

Riqualificazione caserme: a Roma la firma per valorizzare 6 edifici

riqualificazione-caserme-a-roma-la-firma-per-valorizzare-6-edifici.jpg

Sei caserme inutilizzate che verranno valorizzate all’interno del Comune di Roma: il progetto, derivante da un’idea generale rilanciata anche dal Governo Renzi, è stato inserito in un protocollo d’intesa siglato tra Comune di Roma, Ministero della Difesa e Agenzia del Demanio.

Il protocollo d’intesa per la riqualificazione
Il protocollo è stato attivato ieri grazie ad una delibera approvata dalla giunta del Comune di Roma. A chiarire la scansione programmatica della questione inerente alla riqualificazione e valorizzazione delle caserme è stato l’assessore all’Urbanistica della Capitale Giovanni Caudo: “Già l’anno scorso lavorammo con l’ex ministro della Difesa Mauro, ora abbiamo continuato il lavoro con l’attuale ministro Roberta Pinotti. Questa delibera contiene uno schema di protocollo che verrà firmato il 7 agosto prossimo dal Comune di Roma, dal Ministero della Difesa e dal Demanio con il quale ci viene concesso di trasformare e valorizzare quattro caserme: la caserma Ruffo in via Tiburtina, la Donato al Trullo, quella di viale Angelico a Prati e la Ulivelli al Trionfale. Quest’ultima sarà valorizzata per prima entro 100 giorni dalla firma del protocollo. Entro 200 giorni, invece, dovremo aver portato in giunta almeno altri due progetti di valorizzazione“.

Cambiamento epocale
Le vecchie caserme rivestiranno importanti ruoli nella loro inedita e rinnovata veste: “Nella caserma Ulivelli ci andrà la nuova sede del Municipio – prosegue Caudo -, nel protocollo inoltre sono anche inserite altre due caserme di proprietà del Demanio: si tratta del Forte Boccea e dell’ex magazzino dell’aeronautica al Porto Fluviale. In un anno possiamo dire di aver sbloccato la questione caserme di cui si parla da 30 anni. Si tratta di un cambiamento epocale”.

Un valido segnale proveniente dalle istituzioni quello proveniente la stipula di questo protocollo. È in tal senso illuminante il commento del presidente del Municipio XIV, Valerio Barletta: “Nell’ottica del risparmio trasferiremo gli uffici e le sedi istituzionali del municipio nell’ex caserma. In questo modo risparmieremo sugli affitti passivi che ogni anno costano più di 800mila euro”. Un passaggio sicuramente virtuoso verso l’efficienza ammministrativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>