Questo articolo è stato letto 3 volte

Riqualificazione urbana in Campania

riqualificazione-urbana-in-campania.gif

Presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è stato firmato  un Accordo di Programma per la realizzazione degli interventi di cui al programma innovativo in ambito urbano denominato “Programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile“.
Il documento è stato firmato dall’Assessore all’Urbanistica e Politica del Territorio, Marcello Taglialatela, in rappresentanza della Regione Campania, e dal dott. Marcello Arredi, Direttore generale,  per conto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

La somma messa a disposizione della Regione Campania da parte del Ministero per l’attuazione del Programma di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile ammonta ad euro 30.538.458,63, mentre la quota di cofinanziamento a carico della Regione è pari ad euro 9.161.537,59.

I programmi di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile riguardano i seguenti comuni campani:
• provincia di Avellino: Solofra (14 alloggi)
• provincia di Benevento: Ceppaloni (30 alloggi), Pesco Sannita (12 alloggi), Foiano in Val Fortore (10 alloggi), Montesarchio (20 aloggi), Morcone-Casa Gagliardi (6 alloggi), Morcone-Casa Lombardi (8 alloggi), Morcone-Casa Moro (6 alloggi)
• Provincia di Caserta: Cancello ed Arnone (72 alloggi)
• provincia di Napoli: Grumo Nevano (48 alloggi)
• provincia di Salerno:  Eboli (20 alloggi)

Entro 180 giorni dalla sottoscrizione dell’Accordo di Programma la Regione Campania procederà con ciascun Comune ammesso a finanziamento alla sottoscrizione di apposite intese che prevederanno, tra l’altro, le modalità attuative dei singoli programmi di riqualificazione urbana per alloggi a canone sostenibile, nonché le modalità di erogazione delle risorse pubbliche statali e regionali.

Sulla base della graduatoria definitiva scaturente dalle istruttorie preliminari si procederà all’erogazione dei contributi.

Ciascun Comune ammesso al finanziamento provvederà, in qualità di stazione appaltante, alla nomina di una Commissione di collaudo in corso d’opera  composta da tre membri designati dalla Direzione generale per le politiche abitative del Ministero, dalla Regione Campania e dal Comune stesso.

“Dopo l’approvazione del Piano Casa, sul quale si terrà una riunione della Commissione Urbanistica nella sede del Consiglio regionale, si conferma da parte della Giunta regionale uno straordinario impegno per attuare iniziative concrete nell’ambito dell’edilizia residenziale pubblica e privata” ha dichiarato l’Assessore all’Urbanistica della Regione Campania, Marcello Taglialatela.

“Con la sottoscrizione dell’Accordo di Programma di oggi – ha aggiunto – diamo attuazione ad una serie di interventi per circa 40 milioni di euro in tutte le cinque province campane, interventi che riguarderanno circa 250 alloggi” ha aggiunto.

“Nel frattempo – ha concluso l’assessore Taglialatela – è già stato pubblicato il 2 agosto scorso, a cura dell’Assessorato all’Urbanistica, il nuovo Bando per interventi di edilizia residenziale pubblica – housing sociale -, la cui scadenza è prevista per il prossimo mese di ottobre”.

Fonte: www.regione.campania.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>