Questo articolo è stato letto 0 volte

Riqualificazione urbana in Puglia

riqualificazione-urbana-in-puglia.gif

La giunta approva bandi per 24 milioni di euro di Programmi di Riqualificazione Urbana
L’assessore all’Assetto del Territorio, Angela Barbanente, comunica che la Giunta Regionale ha approvato lo stanziamento di 24 milioni di euro nell’ambito dei Programmi di Riqualificazione urbana per aumentare l’offerta di alloggi in affitto e riqualificare i quartieri degradati con la partecipazione degli abitanti e in modo sostenibile dal punto di vista ambientale.

I 24 milioni sono destinati ad aumentare con il cofinanziamento comunale pari ad almeno il 14% del complessivo finanziamento Stato-Regione. Almeno il 50% dei fondi sono destinati alla residenza. La restante quota, a servizi e a verde. Per agevolare i piccoli comuni (con meno di 15mila abitanti) è prevista una riserva massima del 20% del finanziamento.

I programmi, in coerenza con il decreto del Ministero delle Infrastrutture del Governo Prodi che li ha promossi, prevedono il recupero o la realizzazione di alloggi di edilizia residenziale sociale. Questi sono destinati sia alle fasce sociali deboli in possesso dei requisiti per l’accesso al sistema dell’edilizia residenziale pubblica sovvenzionata, sia a categorie di cittadini che superano i limiti di accesso, quali giovani coppie, anziani, diversamente abili.

Gli alloggi da recuperare o realizzare dovranno raggiungere un rendimento energetico superiore almeno al 30% di quello previsto dalla vigente norma e a questo scopo andranno ricercate soluzioni progettuali innovative, di tipo passivo e bioclimatico, per produrre l’energia necessaria per il riscaldamento, il raffrescamento, la produzione di acqua calda e l’illuminazione.
*****

Provvedimenti principali approvati dalla Giunta
Ecco gli altri principali provvedimenti approvati nella seduta del 2 settembre. La Giunta ha approvato la diffida agli ATO inadempienti per il raggiungimento degli obiettivi di Raccolta differenziata ai sensi della legge finanziaria 2007, con la diffida entro 60 giorni ad adempiere pena il commissariamento dei comuni. 

La Giunta regionale ha approvato una modifica all’art. 11 della L.r. relativa alla ricerca ed all’utilizzazione di acque sotterranee per uso irriguo. La modifica si è resa necessaria per specificare come il canone annuo di queste acque sia applicabile soltanto alle superficie effettivamente irrigate e non alla superficie irrigabile.

La Giunta regionale ha preso atto del Documento regionale di Assetto Generale (DRAG)- Indirizzzi, Criteri, e Orientamento per la formazione, il dimensionamento e il contenuto dei Piani Territoriali di di coordinamento Provinciale (PTCP). 

La Giunta regionale ha definitivamente approvato il Piano Regolatore Generale adottato dal Comune di Botrugno. Ha modificato l’Accordo sottoscritto tra la Regione ed il PIT 7 “ Brindisi” eliminando l’intervento “ Nuovo raccordo ferroviario tra la zona retroportuale di Brindisi ed il nuovo parco merci di Suturano dell’importo di € 16.558.000,14 a carico della misura 6.1 del POR Puglia 2000-2006.

Numerosi interventi, relativamente alla Comunità Montana dei Monti Dauni Meridionali, sono stati inseriti nell’Accordo sottoscritto tra la Regione ed il PIT 10 il 29 giugno 2005 a valere sulle misure 1.2; 1.4 ; 1.8 del POR Puglia 2000-2006.
La Giunta regionale ha approvato la richiesta avanzata dalla Autorità Portuale di Brindisi relativa all’ampliamento della circoscrizione territoriale di competenza dall’attuale limite di Capo Bianco fino al limite sud di Cerano.

Fonte: www.regione.puglia.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico