Questo articolo è stato letto 0 volte

Rischio sismico, contributi per la riduzione in Emilia Romagna

rischio-sismico-contributi-per-la-riduzione-in-emilia-romagna.gif

La Regione Emilia-Romagna beneficerà del finanziamenti previsti dal 2° anno del programma settennale per la riduzione del rischio sismico che è stato approvato il 29 febbraio 2012 con l’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 4007, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 7 marzo 2012.

L’ordinanza disciplina i contributi per gli interventi di prevenzione del rischio sismico, previsti dall’art. 11 del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77, relativamente all’annualità 2011.

I contributi verranno utilizzati per finanziare le seguenti azioni:
a) indagini di microzonazione sismica;
b) interventi strutturali di rafforzamento locale o di miglioramento sismico, o, eventualmente, di demolizione e ricostruzione, sia degli edifici pubblici di interesse strategico ai fini di Protezione Civile sia di edifici privati.

Per gli studi di microzonazione sismica possono presentare domanda per l’assegnazione del contributo gli Enti locali in possesso dei requisiti riportati nel documento allegato.

Le domande, secondo il modulo preposto, vanno inviate, entro il 30 aprile 2012, al Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna.

Per chiarimenti e precisazioni i referenti sono il dott. Luca Martelli (051 5274360, 334 6416724) e l’ing. Maria Romani (051 5276831, 349 6179197).

Per gli interventi strutturali di riduzione del rischio sismico possono presentare domanda per l’assegnazione del contributo gli Enti locali in possesso dei requisiti riportati nel documento allegato.

Le domande dovranno pervenire al Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-Romagna, entro 60 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del decreto del Capo del Dipartimento della protezione civile di ripartizione delle risorse.

Per chiarimenti e precisazioni i referenti sono l’ing. Vania Passarella (051 5274341) e l’arch. Alberto Borghesi (051 5274330)
Servizio Geologico Sismico e dei Suoli della Regione Emilia-RomagnaViale della Fiera, 8 – 40127 Bolognatel. 051 5274792, fax 5274208, segrgeol@regione.emilia-romagna.it

Fonte: Regione Emilia Romagna

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico