Questo articolo è stato letto 16 volte

RUP e determinazione a contrattare: tutto quello che bisogna sapere

rup-e-determinazione-a-contrattare-tutto-quello-che-bisogna-sapere.jpg

Quali problematiche emergono con maggiore frequenza nel procedimento di stesura della determinazione a contrattare, l’operazione che rappresenta la prima fase di programmazione dell’appalto e della procedura di gara e che richiede il rispetto di numerosi vincoli procedurali imposti dalla legislazione originata dalla recente “spending review” e dalle nuove disposizioni tecnico/amministrativo/contabili? Un quesito che interessa molto da vicino il responsabile del servizio, il RUP e i responsabili del procedimento.

Al fine di chiarire tali problematiche emergenti giunge in soccorso il volume Il RUP e la determinazione a contrattare, una vera e propria guida pratica per la corretta gestione della prima fase di programmazione dell’appalto e della procedura di gara. All’interno dell’opera, redatta dall’esperto Stefano Usai, vengono analizzati con taglio pratico ed operativo tutti gli ostacoli che devono essere affrontati all’interno di tale procedura.

Ecco alcuni degli aspetti esplorati con grande cura all’interno del volume edito da Maggioli Editore: le questioni relative alla scelta e programmazione della procedura, in relazione alla funzione propositiva del RUP e alle decisioni di competenza del dirigente/responsabile del servizio, con attenzione ai rapporti tra questi soggetti; i procedimenti derogatori con i vari vincoli procedurali, non solo di tipo tecnico/amministrativo ma anche contabile in relazione alle nuove regole della finanza pubblica, con specifico momento di approfondimento sull’impegno di spesa secondo i principi c.d. della contabilità armonizzata.

Ma non soltanto: nel libro l’attenzione si focalizza anche sui recenti vincoli imposti dalla “spending review” e l’obbligo di centralizzare i procedimenti di gara, imminente pur con la proroga prevista dalla L. 11/2015, oltre che sulle acquisizioni in economia nelle varie fattispecie e il cottimo fiduciario, sia nell’ambito della procedura ordinaria sia in relazione agli obblighi imposti dall’interazione con il mercato elettronico.

Inoltre attraverso l’analisi di questioni pratiche, si analizza il soccorso istruttorio, sia nella fattispecie tradizionale di chiarimento/specificazione dei documenti prodotti sia in relazione alla recente fattispecie del c.d. soccorso istruttorio “potenziato” o “a pagamento” introdotto con il decreto legge 90/2014.

Un’analisi accurata e competente che verte sulla prima parte del cosiddetto momento pubblicistico del procedimento e pertanto sulla programmazione del procedimento di gare elle regole che devono presidiare la procedura, su cui si possono innestare pericolosi contenziosi nella fase successiva della gara vera e propria. 9 capitoli approfonditi che consentono di avere una visione d’insieme e al contempo analitica della importante tematica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>