Questo articolo è stato letto 0 volte

Sardegna: infrastrutture e edilizia

sardegna-infrastrutture-e-edilizia.gif

G8: approvati i progetti per la Sassari-Olbia e l’aeroporto Costa Smeralda
Si è svolta a Cagliari la Conferenza di servizi convocata dalla Struttura di Missione per il G8 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. I lavori hanno consentito di accogliere le numerose richieste di modifiche pervenute dalle amministrazioni comunali, dalle Soprintendenze, dagli Enti interessati e dai comitati spontanei. Ad esse si aggiungono quelle che potranno derivare dalla fase di Valutazione d’impatto ambientale, che procede in parallelo.

Le osservazioni dei sindaci riguardano soprattutto il minor consumo possibile del territorio, il rispetto delle attività economiche esistenti e la possibilità di integrare gli interventi nei Piani di sviluppo locale e regionale.

Al primo punto dell’ordine del giorno vi era la nuova strada Sassari-Olbia, che diventerà a quattro corsie. Costituisce il principale collegamento trasversale del nord Sardegna e, per intensità di traffico e di mezzi pesanti, è afflitta da uno dei più alti tassi di incidentalità che hanno reso prioritario un intervento di profondo adeguamento rispetto a qualunque altra strada dell’isola.

L’attuale strada a due corsie, lunga 76 km, presenta velocità di percorrenza variabili tra 50 e 80 km/h con numerose intersezioni a raso, lunghi rettilinei con limitata sezione e curve inadeguate. La futura strada avrà una carreggiata di 22 metri, tutte le intersezioni a livelli sfalsati, con velocità di progetto massima di 120 km/h.

La Regione Sardegna ha deciso di destinare su questa strada risorse per oltre 470 milioni di euro. "Noi vediamo questi interventi come l’ideale collegamento tra Olbia, Sassari e Alghero", ha sottolineato il Presidente della Regione, Renato Soru.

Gli altri interventi approvati oggi sono stati i lavori per il prolungamento della pista di volo dell’aeroporto di Olbia-Costa Smeralda di 354 metri, la nuova viabilità di accesso allo scalo e una serie di opere connesse per il miglioramento di tutta la viabilità intorno all’aeroporto e d’ingresso alla città gallurese.
L’attività dell’aeroporto, tuttavia, non subirà rallentamenti.

Ulteriori opere discusse sono state la sistemazione della viabilità al servizio del settore meridionale di Olbia (S.S. 125 e ponte sul Rio Padrongianus: durante i lavori in questo tratto, il traffico sarà deviato in una bretella in località Su Spiritu Santu) e l’adeguamento della viabilità tra Olbia e Santa Teresa di Gallura, per la quale appaiono distanti le posizioni della Regione e degli Enti locali.

"Il nuovo tracciato – ha sottolineato il Presidente Soru – consentirà di risparmiare 20 minuti di viaggio. Nulla vieta, un domani, di trovare altri finanziamenti per portare la strada a quattro corsie. Intanto è fondamentale mettere la strada in sicurezza".

Fondo perduto, quasi cinquemila domande alla Regione
Sono quasi cinquemila le domande pervenute alla Regione entro il pomeriggio di oggi, per la richiesta di concessione del contributo a fondo perduto (pari a 25mila euro per famiglia) per l’acquisto, la costruzione, il recupero o l’acquisto con recupero della casa di prima abitazione.

Risultano così suddivise per tipologia di intervento:
– acquisto: 35%;
– costruzione: 25%;
– recupero: 31,9%;
– acquisto e recupero: 8,1%.

Questa, invece, la suddivisione per provincia di residenza del richiedente:
– Cagliari: 31%;
– Sassari: 18,9%;
– Nuoro: 17,2%;
– Oristano: 13,9%;
– Olbia Tempio: 6,4%;
– Carbonia Iglesias: 5,1%;
– Ogliastra: 3,8%;
– Medio Campidano: 3,7%;

È particolarmente interessante fare un confronto con il bando relativo alla legge regionale 32 (mutuo per la prima casa) che ha costantemente registrato percentuali diverse nella suddivisione delle richieste:
– acquisto: 73,5%;
– costruzione: 23,45%;
– recupero: 3,05%.

"Da notare che – commenta l’assessore regionale dei Lavori pubblici, Carlo Mannoni – nelle città più grandi, prevale l’acquisto della casa. Nei paesi si privilegia invece l’accesso al contributo perché è economicamente più conveniente puntare alla costruzione o al recupero degli edifici: un punto, quest’ultimo, che dava premialità nella graduatoria dei richiedenti".

La graduatoria degli aventi diritto al contributo, precisa l’assessore Mannoni, "verrà predisposta tra quindici giorni grazie all’invio on-line delle domande che consentirà procedure di valutazione estremamente celeri".

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico