Questo articolo è stato letto 0 volte

Sardegna: Intesa Regione-Terna Spa per rete elettrica eco-compatibile

sardegna-intesa-regione-terna-spa-per-rete-elettrica-eco-compatibile.gif

Il Presidente della Regione, Renato Soru, e il direttore della Pianificazione e Sviluppo rete della società Terna Spa, Gianni Vittorio Armani, hanno siglato un protocollo d’intesa per lo sviluppo nel territorio isolano della rete elettrica nazionale ad alta e altissima tensione, con una particolare attenzione verso la riduzione dell’impatto ambientale.

Sono previste l’eliminazione di tralicci (come avvenuto nel 2007 nel Parco Molentargius-Saline) e l’interramento dei cavi. Terna Spa costruirà nuove stazioni elettriche nel nord e nel sud della Sardegna, per garantire una maggiore continuità nell’erogazione.

È la prima applicazione dei contenuti della delibera di Giunta del 18 marzo scorso, che prevede tra l’altro investimenti per 750 milioni di euro sino al 2011 per il miglioramento dell’efficienza e della sicurezza del sistema elettrico (con il completamento del collegamento sottomarino Sapei con la penisola e con nuove linee interne) e per la riduzione dell’impatto ambientale degli impianti di trasmissione.

Sono previste, inoltre, opere di ambientalizzazione del Parco "Molentargius-Saline", nel quale fra il gennaio ed il febbraio del 2007 sono stati rimossi 12 Km di linee aeree e 28 tralicci, con la trasformazione delle basi in cemento in isolotti per la nidificazione dell’avifauna.

Prima della firma al protocollo d’intesa siglato oggi, è stato preannunciato un parere positivo da parte dell’Assessorato regionale dell’Ambiente in merito alla nuova linea aerea a 380 kV tra le stazioni elettriche di Ittiri e Codrongianos.

La Regione si è impegnata "ad avviare i tavoli di concertazione per la definizione della localizzazione delle opere prioritarie di sviluppo della rete, come le nuove linee a 150 kV ‘Santa Teresa-Tempio Pausania-Buddusò’ e ‘Selargius-Goni’, insieme alla nuova stazione elettrica di smistamento sull’anello dell’Ogliastra".

Terna Spa realizzerà al più presto il "collegamento sulla cabina primaria di Quartucciu della linea aerea a 150 kV proveniente da Selargius e il successivo smantellamento del tratto che arriva sino all’allacciamento di Molentargius". È previsto anche l’interramento di un cavo a 150 kV da Quartucciu a Quartu Sant’Elena, che consentirà di smantellare il collegamento aereo oggi esistente tra i due centri.

Consulta la delibera 18/29

fonte: www.regione.sardegna.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico