Questo articolo è stato letto 0 volte

Sardegna, nuovi alloggi a La Maddalena

sardegna-nuovi-alloggi-a-la-maddalena.gif

E’ stata firmata nei giorni scorsi a Cagliari la convenzione tra la Regione, la Struttura di Missione per il G8, l’Azienda regionale per l’edilizia abitativa (Area), il Comune di La Maddalena e la Marina Militare italiana per la predisposizione degli adempimenti necessari per bandire la gara d’appalto relativa alla riqualificazione delle aree nelle località Vaticano, ex Caserma Sauro e Moneta.

Il Piano di riqualificazione urbana che interessa gran parte delle abitazioni dell’area dell’ex Arsenale di La Maddalena, strettamente legata allo svolgimento del G8, è stato rimodulato dalla Giunta ragionale il 17 dicembre scorso.

Gli immobili destinati ad ospitare le riunioni dei Capi di Stato e di Governo oppure gli eventi connessi al Vertice saranno ristrutturati o demoliti e ricostruiti ex novo, in virtù dell’accordo sottoscritto tra le parti il 3 settembre scorso, confermato il 20 gennaio alla presenza del Vicepresidente della Regione, Carlo Mannoni, e del sindaco di La Maddalena, Angelo Comiti.

La Struttura di Missione espleterà gli adempimenti burocratici delle gare d’appalto, mentre Area provvederà ad eseguire i lavori inerenti:
– il recupero di 18 alloggi in località Faravelli e di 41 alloggi in località Moneta (importo finanziato: un milione 500mila euro);
– la demolizione dei fabbricati delle ex officine Sauro, finalizzata alla costruzione di 50 nuovi alloggi; la demolizione di due alloggi in loc. Faravelli, 18 alloggi in loc. Moneta e 12 alloggi in loc. Vaticano (importo finanziato: un milione 350mila euro);
– la realizzazione di 60 nuovi alloggi, di cui 50 nella zona delle ex officine Sauro e 10 in un’area individuata dal Comune.

Altri 13 alloggi di nuova costruzione saranno adibiti all’uso del personale della Marina Militare nel complesso tra le vie Sauro e Vespucci. Ciascun alloggio avrà una superficie complessiva media di 100 metri quadrati (importo finanziato: 7 milioni 916mila euro).

Area curerà la direzione dei lavori e il collaudo tecnico-amministrativo di tutte le opere oggetto della convenzione stipulata.

La Regione ha già individuato i 38 alloggi che dovranno ospitare in locazione i nuclei familiari che attualmente abitano nelle case da demolire.

Le attività di trasloco saranno effettuate tra il 1° febbraio e il 15 marzo prossimi. La ricostruzione e la successiva assegnazione dei nuovi alloggi dovranno essere completate entro il 30 giugno 2010.

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico