Questo articolo è stato letto 0 volte

Sardegna: sviluppo sostenibile, ambiente e territorio

sardegna-sviluppo-sostenibile-ambiente-e-territorio.gif

Programma "Marittimo": un bando per i progetti
È in corso di pubblicazione il primo bando che riguarderà i "progetti semplici" (così definiti perché non possono superare la cifra di due milioni 500mila euro) per il Programma operativo Italia-Francia "Marittimo". L’importo complessivo è di 32 milioni di euro.

Il Programma transfrontaliero interessa le otto Province sarde e ha a disposizione 160 milioni di euro di fondi comunitari. Si pone come obiettivo il miglioramento della cooperazione tra le aree transfrontaliere in termini di accessibilità, innovazione, valorizzazione delle risorse naturali e culturali e di integrazione delle risorse e dei servizi, al fine di accrescere la competitività, assicurare la coesione dei territori e favorire nel tempo occupazione e sviluppo sostenibile.

A tal proposito ieri si è tenuto a Firenze un incontro tra gli assessori delle quattro Regioni – Sardegna, Liguria, Toscana e Corsica – che partecipano al Programma di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Francia, finanziato con risorse dell’Unione europea all’interno del periodo di programmazione 2007-2013.

"Obiettivo dell’incontro – spiega l’assessore regionale della Programmazione, Eliseo Secci – era quello di consolidare le relazioni tra le istituzioni e i soggetti impegnati nello sviluppo dei territori interessati dal Programma, rafforzando l’impegno a operare in forma coordinata per il raggiungimento delle priorità individuate sui temi dei porti turistici e della logistica costiera, la rete della ricerca, l’ambiente, la protezione dagli incendi, la cultura e la governance territoriale".

Su proposta dell’assessore Secci, i rappresentanti delle quattro Regioni hanno stabilito di adottare il metodo del dialogo e del confronto permanente sui temi relativi all’attuazione del Programma, prevedendo un apposito Tavolo degli assessori regionali della Programmazione, che è stato convocato per il prossimo mese di luglio in Sardegna. 

Attività turistico ricreative: rinnovate le concessioni demaniali
La Giunta regionale ha autorizzato il rinnovo delle concessioni demaniali marittime già autorizzate e vigenti per l’esercizio delle attività turistico ricreative dal 1° maggio al 31 ottobre 2008. Consulta la delibera

L’autorizzazione è stata decisa dalla Giunta nell’incombenza della prossima stagione estiva in quanto, nonostante l’approvazione del Piano paesaggistico regionale, non sono stati ancora approvati da parte dei Comuni i Piani urbanistici comunali e i collegati Piani di utilizzo dei litorali che rappresentano lo strumento di indirizzo per il rilascio delle concessioni demaniali da parte dei Comuni stessi.

Le concessioni rimangono sottoposte al rispetto della normativa nazionale in materia. Qualora emergano condizioni di necessità ed indifferibilità legate alla sicurezza della balneazione e alla piena fruibilità pubblica dei litorali, la Giunta regionale potrà adottare ulteriori indirizzi volti ad autorizzare nuove concessioni o alla revoca di quelle in contrasto con i criteri già definiti con i precedenti atti deliberativi in materia.

Il Corpo forestale e di vigilanza ambientale, in collaborazione con l’Assessorato degli enti locali finanze e urbanistica, effettuerà i controlli sulle attività oggetto della concessione.

Fonte: www.regione.sardegna.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico