Questo articolo è stato letto 0 volte

Scuole sicure: via alle domande per investimenti grazie ad INAIL

scuole-sicure-via-alle-domande-per-investimenti-grazie-ad-inail.jpg

Notizia positiva per tutte le amministrazioni locali che abbiano assoluta necessità di porre in essere opere di tutela degli edifici scolastici: è stato infatti pubblicato all’inizio di questa settimana in Gazzetta l’avviso di manifestazione d’interesse per realizzare iniziative immobiliari di elevata utilità sociale, da realizzare tramite investimenti INAIL.

Tra le tipologie di edifici interessati dalla novità, come detto, ci sono anche le strutture scolastiche. Ma andiamo ad analizzare più da vicino cosa accade.

Consulta il Comunicato emesso a riguardo dal Dipartimento Coordinamento Amministrativo della Presidenza del consiglio.

Gli interventi riguarderanno il completamento di nuovi edifici i cui lavori siano già in corso, ma anche progetti immediatamente cantierabili riguardanti nuove costruzioni, o la messa a norma di edifici esistenti. L’INAIL si farà carico dei costi dell’operazione richiedendo alle Amministrazioni di corrispondere un canone ad un tasso di interesse agevolato pari al 3% del costo complessivo dell’opera di cui acquisisce la proprietà.

Tra le tipologie di edifici interessati: residenze universitarie, strutture sanitarie e assistenziali, uffici pubblici, oltre naturalmente alle scuole. Ammesse alla programmazione soltanto le opere con un valore non inferire a 3 milioni di euro.

Le manifestazioni d’interesse saranno raccolte all’interno di un DPCM e trasmesse all’INAIL per la valutazione di compatibilità tecnica, economica e finanziaria e successiva regolamentazione dei rapporti reciproci.

Le Amministrazioni e gli Enti interessati alla selezione sono tenuti a trasmettere la propria manifestazione d’interesse entro il 15 settembre 2015 all’indirizzo investimentisociali@governo.it.

Scarica qui il modello per effettuare la domanda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>