Questo articolo è stato letto 53 volte

Sede di una associazione del terzo settore e controlli da parte dell’ufficio tecnico comunale

Adeguamento antincendio

di MARIO PETRULLI

L’art. 71 del decreto legislativo n. 179/2017 (Codice del Terzo settore), sostanzialmente riproduttivo dell’art. 32, comma 4, della legge n. 383/2000 (Disciplina delle associazioni di promozione sociale), dispone che “Le sedi degli enti del Terzo settore e i locali in cui si svolgono le relative attività istituzionali, purché non di tipo produttivo, sono compatibili con tutte le destinazioni d’uso omogenee previste dal decreto del Ministero dei lavori pubblici 2 aprile 1968 n. 1444 e simili, indipendentemente dalla destinazione urbanistica”.
Volendo sintetizzare, un’associazione di promozione sociale può fissare la sua sede e svolgere le proprie attività, in un qualsiasi immobile, con una qualsiasi destinazione d’uso, in una qualunque zona urbanistica del territorio comunale, senza che ciò venga considerato mutamento di destinazione d’uso: tuttavia, la sede deve comunque, rispettare i requisiti di agibilità/abitabilità e le norme minime di sicurezza e se il locale è sprovvisto di tali requisiti, è indispensabile ottenere la relativa certificazione. La sostanziale possibilità di insediare nei locali utilizzati dalle associazioni di promozione sociale anche attività non compatibili con le destinazioni di zona è poi confermata anche dall’art. 2, 2° comma lett. e) del d.P.R. 4 aprile 2001, n. 235 (regolamento recante semplificazione del procedimento per il rilascio dell’autorizzazione alla somministrazione di alimenti e bevande da parte di circoli privati) che prevede solo il requisito della conformità “alle norme e prescrizioni in materia edilizia, igienico-sanitaria e ai criteri di sicurezza”, ma non alle destinazioni di zona.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>