Questo articolo è stato letto 0 volte

Sicurezza sul lavoro:  in Toscana nasce il safety manager

sicurezza-sul-lavoro-in-toscana-nasce-il-safety-manager.gif

Due protocolli di intesa per la sicurezza sul lavoro siglati dalla Regione Toscana con una serie di partner.

Il primo protocollo riguarda la formazione di “safety manager” all’interno del percorso universitario delle facoltà di Ingegneria dei tre atenei toscani.
Partner del progetto, con la Regione Toscana, la Commissione speciale lavoro del Consiglio regionale, l’Inail Toscana, le Università di Firenze, Pisa e Siena e Cgil, Cisl e Uil regionali.

Obiettivo del progetto quello di formare e mettere rapidamente a disposizione del sistema produttivo un gruppo di 30-50 ingegneri per anno con una formazione completa in tema di sicurezza, con priorità riguardo al settore dei cantieri temporanei o mobili, in campo civile, infrastrutturale e industriale.

Le categorie produttive e le aziende che aderiranno al progetto per l’inserimento in azienda del safety manager beneficeranno di forme di sostegno economico, mentre sarà chiesto ai ministeri competenti di riconoscere questo percorso formativo come progetto sperimentale a livello nazionale, anche ai fini del riconoscimento e della valutazione nei concorsi pubblici da parte delle commissioni valutatrici.

L’altro protocollo promuove un progetto sul tema della “Percezione del rischio e della sicurezza negli ambienti di lavoro“, con lo scopo di studiare i comportamenti di tutti i soggetti coinvolti nei processi produttivi in edilizia.

Infatti i comportamenti a rischio possono derivare anche da una errata, non riconosciuta, sottovalutata o distorta percezione che essi hanno dell’ambiente in cui operano. Partner del progetto, con la Regione Toscana, l’Inail Toscana, l’Ance Toscana, Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil regionali, CNA regionale e Confartigianato Imprese toscana.

Fonte: www.regione.toscana.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>