MAGGIOLI EDITORE - Edilizia urbanistica: notizie, leggi e normative per Enti Locali e professionisti


Umbria, un bando per il sostegno dell'efficienza energetica
Gli incentivi sono finalizzati alla riduzione dei consumi energetici, favorendo l'efficientamento energetico e l'autoproduzione di energia da fonti rinnovabili

Efficienza energetica, l'Umbria si orienta nelle direzione di un sostegno rilevante nei confronti degli investimenti delle imprese in materia, verso la promozione dell'utilizzo delle fonti di energia rinnovabile. È infatti ufficialmente attivo un bando regionale che prevede una dotazione iniziale di 2 milioni di euro con copertura finanziaria nel Por Fesr 2014-2020.

Il bando si concentra su incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti (gas serra prodotti dalle attività dell'uomo) delle imprese, favorendo l'efficientamento energetico e l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili.

Gli investimenti ammissibili comprendono:
- interventi di riduzione dei consumi termici;
- interventi di riduzione dei consumi elettrici;
- interventi sull'involucro (coibentazione, isolamento, ecc.);
- interventi sul ciclo produttivo (sostituzione di macchinari e/o cicli di produzione);
- riduzione dei consumi elettrici e termici, attraverso interventi sui cicli produttivi non riconducibili ai casi precedenti, ovvero installazione di macchinari, impianti, attrezzature, sistemi e componenti, non sostitutivi degli esistenti, a condizione che vengano apportate migliorie, in termini di efficienza energetica, di almeno il 10% rispetto alle soluzioni presenti sul mercato;
- installazione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento;
- interventi per l'autoproduzione di energia da fonti rinnovabili.

L'ammontare degli investimenti ammissibili non potrà essere inferiore a 30mila euro, mentre il contributo pubblico massimo, per ciascuna richiesta, non potrà superare l’importo di 600mila euro.

Possono accedere alle agevolazioni grandi, medie e piccole imprese operanti in diversi settori: costruzioni, estrazione di minerali da cave e miniere, attività manifatturiere, commercio all’ingrosso e al dettaglio, riparazione di autoveicoli e motocicli, trasporto e magazzinaggio, attività dei servizi di alloggio e di ristorazione, altre attività di servizi.


www.ediliziaurbanistica.it