Questo articolo è stato letto 0 volte

Stazione Unica Appaltante in Calabria

stazione-unica-appaltante-in-calabria.gif

Via libera alla Stazione Unica Appaltante
Con la nomina di Salvatore Boemi a commissario, parte ufficialmente la Stazione unica appaltante alla quale la Regione Calabria delegherà le proprie competenze in materia di appalti e forniture al di sopra della soglia di 150 mila euro.

La legge, voluta dal presidente Agazio Loiero, approvata in modo definitivo prima dalla Giunta e poi dal Consiglio regionale, rappresenta un fatto di grande importanza politica e strategica ma anche un veicolo di trasparenza e uniformità contro le possibili infiltrazioni malavitose.

L’obiettivo, con questa legge avanzata, è quello di concentrare la spesa sul modello del Centro unico di acquisto ma anche quello di liberare l’Amministrazione regionale di funzioni che riguardano gli appalti, garantendo maggiore trasparenza e controllo dell’illegalità.

La Stazione avrà il compito inoltre di certificare la qualità e di istituire un osservatorio regionale.
In particolare, l’articolo 1 della Legge istituisce la Stazione unica appaltante come Autorità regionale, con il compito di svolgere attività preparatoria, di indizione, di aggiudicazione e di vigilanza nella materia dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.

La Sua avrà piena autonomia, sia sotto il profilo organizzativo che contabile. Per questa ragione dovrà dotarsi di propri regolamenti che stabiliscano la composizione degli uffici operativi. S

ignificativa è la parte della Legge in cui si prevede la costituzione di un osservatorio regionale sui contratti pubblici. Si tratta di una banca dati in cui saranno raccolte tutte le opere e i relativi dati statistici. Il nuovo organismo si finanzierà con l’1 per cento riferito all’importo a base d’asta.
*****

Ultimi provvedimenti della Giunta regionale
Durante l’ultima seduta la Giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore Luigi Incarnato, il completamento dei lavori di prolungamento del pontile “Aeroporto dello Stretto” di Reggio Calabria e  su proposta dell’assessore Michelangelo Tripodi,l’adesione della Regione al “Sistema cartografico cooperante – portale cartografico nazionale".

Fonte: www.regione.calabria.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico