Questo articolo è stato letto 1 volte

Sviluppo del territorio in Lombardia

sviluppo-del-territorio-in-lombardia.gif

E’ stato sottoscritto recentemente l’Accordo Quadro di Sviluppo Territoriale per la Provincia di Sondrio dal presidente della Regione, Roberto Formigoni, affiancato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Raffaele Cattaneo (coordinatore del Tavolo territoriale di Confronto), con il presidente della Provincia di Sondrio, Fiorello Provera, il sindaco di Sondrio, Alcide Molteni e, in rappresentanza del presidente della Camera di Commercio di Sondrio, Emanuele Bertolini, Corrado Fabi.

L’intesa prevede un Programma d’azione da realizzare nel breve-medio periodo con 55 interventi che comporteranno investimenti per oltre 600 milioni di euro, un Programma d’azione integrativo da concretizzare nel lungo periodo, con altri 21 progetti, la verifica puntuale dello stato di avanzamento di dieci grandi progetti già inseriti in diverse intese (tra questi l’Accordo di Programma per la viabilità in Valtellina).

"Questp Accordo Quadro – ha detto il presidente Formigoni – coinvolge e responsabilizza tutti i soggetti in gioco ed è il frutto maturo di una fattiva e proficua collaborazione, sviluppatasi in questi anni.".

Tra i progetti più importanti del Programma d’azione vanno ricordati:
– risoluzione dei nodi viabilistici di Morbegno, Tirano e Bormio,
– studio di fattibilità del traforo della Mesolcina;
– copertura del segnale di banda larga,
– incentivazione dei progetti di cogenerazione;
– salvaguardia delle risorse idriche provinciali
– interventi di difesa del suolo
– completamento del sistema delle piste ciclabili;
– valorizzazione del turismo in valle;
– laboratori per l’innovazione;
– recupero del teatro Pedretti di Sondrio;
– contratti di foresta e sistemi verdi.

I vari progetti inseriti nell’Accordo, sono stati organizzati attorno a cinque obiettivi strategici:
– Miglioramento dell’attrattività del territorio e qualificazione della rete infrastrutturale della provincia di Sondrio, in una logica di sostenibilità;
– Valorizzazione del capitale umano e sviluppo del sistema imprenditoriale
– Politiche transfrontaliere e valorizzazione dell’identità alpina;
– Valorizzazione delle Terre Alte di Lombardia;
– Una Valle vissuta in sicurezza.

Fonte: www.regione.lombardia.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico