Questo articolo è stato letto 0 volte

Terremoto Emilia, entro il 7 luglio le richieste per verifiche d’agibilità

terremoto-emilia-entro-il-7-luglio-le-richieste-per-verifiche-dagibilit.jpg

Gli abitanti delle zone colpite dal sisma in Emilia-Romagna hanno tempo ancora 10 giorni per chiedere che sia verificata l’agibilità della propria casa. Lo ha stabilito il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, spiegando che il termine è necessario per avere finalmente un quadro preciso della situazione e decidere così dove e in che modo alloggiare gli sfollati, a partire (se possibile) dal ritorno nella propria abitazione.

A circa un mese dalla seconda forte scossa del 29 maggio è sempre più necessario disporre del dato complessivo sullo stato di agibilità del patrimonio edilizio a uso abitativo, al fine di consentire al Commissario delegato di pianificare l’avvio delle successive azioni di assistenza alla popolazione.

Per questo, considerato che le richieste di verifica degli edifici dovrebbero essere presentate nell’immediatezza dell’evento, ieri il capo dipartimento, d’intesa con il presidente della Regione e commissario delegato Vasco Errani, ha fissato al prossimo 7 luglio il termine per presentare le domande di sopralluoghi da parte dei cittadini.

Fonte: Regione Emilia Romagna

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>