Questo articolo è stato letto 0 volte

Toscana: carta ue su diritti e consumo critico

toscana-carta-ue-su-diritti-e-consumo-critico.gif

Promuovere un consumo socialmente, eticamente e ambientalmente responsabile; difendere i diritti dei consumatori e metterli in condizione di poter scegliere i prodotti in maniera critica; sostenere l’innovazione nel rispetto dalla tradizione; promuovere forme di produzione ecologicamente sostenibili.

Questi i punti principali della ‘Carta del consumo critico e sostenibile’ proposta dalla Regione Toscana a nome di 11 Regioni europee e presentata alla commissaria Ue ai diritti dei consumatori Meglena Kuneva, in visita a Firenze. ”Questa Carta – ha spiegato l’assessore regionale Eugenio Baronti – e’ stata sottoscritta proprio in questi giorni a Barcellona dalle Regioni Ue della rete Nepim, nata per la promozione del consumo sostenibile”. Nella Carta vengono elencate proposte concrete, come il risparmio energetico, la messa al bando dei prodotti usa e getta, la riduzione del packaging, l’invito all’uso dell’acqua del rubinetto, il riciclo dei rifiuti, oppure la promozione della cosiddetta ‘filiera corta’. ”In questo modo – ha concluso Baronti – la rete ha messo nero su bianco una serie di buone pratiche gia’ sviluppate a livello locale e che pensiamo che debbano essere recepite dalla politica comunitaria”.

Fonte: www.regione.toscana.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico