Questo articolo è stato letto 1 volte

Toscana: Energia e fonti rinnovabili

toscana-energia-e-fonti-rinnovabili.gif

La Giunta regionale della Toscana ha approvato una delibera con cui stanzia dal proprio bilancio 8,5 milioni di euro a favore dei comuni toscani per il triennio 2008-2010 per incentivare la realizzazione di impianti nel campo delle fonti rinnovabili e del risparmio energetico.
Serviranno a cofinanziare, per una quota variabile tra il 20 e il 40%, impianti solari fotovoltaici, termici, impianti di riscaldamento a cogenerazione, anche alimentati a gas naturale, corpi illuminanti a basso consumo e coibentazioni per la riduzione dei consumi. Secondo l’assessore regionale all’energia Anna Rita Bramerini e’ la Pubblica amministrazione ad essere chiamata in causa nella diffusione di pratiche virtuose, e con la delibera appena approvata la Regione incentivera’ investimenti in questo tipo di impianti meno energivori, per un totale di almeno 25 milioni di euro.
Il provvedimento si inserisce, come spiega l’assessore, nel percorso individuato dal Piano energetico regionale per la riduzione dei consumi e delle emissioni, attraverso un aumento dell’efficienza: un obiettivo che per essere raggiunto deve vedere l’impegno di cittadini, aziende e settore pubblico.
La delibera regionale anticipa quanto previsto dalla Finanziaria, ma non ancora regolamentato a livello nazionale, cioè l’obbligo di accompagnare ogni investimento dalla certificazione energetica e di impiegare fonti alternative. E, proprio perchè sia la Pubblica amministrazione a dare il buon esempio, la Regione ha deciso di incentivare le buone pratiche nei settore dell’edilizia scolastica, di quella sanitaria, degli impianti sportivi e nelle sedi stesse dei 287 Comuni della Toscana che potranno cosi’ dotarsi, qualora non lo siano gia’, di impianti solari finalizzati alla produzione di energia elettrica, di acqua calda, di impianti di illuminazione a basso consumo, oppure coibentare con materiali isolanti pareti e soffitti per ridurre il fabbisogno complessivo di energia. Nel finanziamento dei progetti saranno favoriti quelli in fase di progettazione esecutiva e quelli che presenteranno un miglior rapporto tra costo e benefici. E’ infatti prevista un’analisi energetica prima e dopo gli interventi, per misurare i risultati ottenuti.
Entro poche settimane sara’ emanato il bando per l’accesso ai finanziamenti previsti dalla delibera: 1,5 milioni di euro per l’anno in corso, e 3,5 ciascuno per il 2009 e il 2010. Per quest’anno sono previste ulteriori risorse per 15 milioni di euro, provenienti da fondi europei. Vi potranno accedere anche le Province e i privati.

(Fonte: http://www.agi.it/)

Per quanto riguarda il rifinanziamento per il 2008 del solare termico e altri impianti a fonti rinnovabili, la Regione ha recentemente deliberato due provvedimenti che vanno ad incentivare le fonti rinnovabili:

1 – il primo (120/2008) è il rifinanziamento, per il 2008, del programma di incentivazione del solare termico, che continua con le modalità ormai ben note, che possono essere approfondite all’indirizzo: www.firenzenergia.it/primopiano.php?id=10&subpag=19

2 – il secondo (147/2008) è il rifinanziamento del bando già presentato nel corso del 2007, che va a finanziare impianti per le fonti energetiche rinnovabili; in questo ultimo caso per accedere agli incentivi si dovrà attendere l’uscito dell’apposito bando (lo scorso anno uscì a metà Aprile).

Il bando sarà pubblicato anche sulle pagine del sito dell’Agenzia Fiorentina per l’Energia, nella sezione dedicata agli incentivi: www.firenzenergia.it/primopiano.php?id=10

(Fonte: http://www.fonti-rinnovabili.it/)

In particolare, è necessario segnalare i casi di Montepulciano e Torrita di Siena che concedono una riduzione dell’Ici del 40% in meno di Ici per due anni a chi usa energia solare.

"Il sole a portata di tutti": è il nome del progetto lanciato dalle due amministrazioni locali in collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo che prevede un pacchetto di misure destinate a incentivare l’uso dell’energia solare per la produzione di calore ed elettricità.

Per tutto il 2008 i cittadini che installeranno pannelli solari fotovoltaici o termici sul tetto otterranno per due anni una riduzione dell’Ici del 40%. In alternativa potranno richiedere contributi sugli interessi per il prestito eventualmente richiesto per l’acquisto e la messa in opera dell’impianto.

Grazie a un accordo con la facolta’ di Architettura di Firenze, i due comuni apriranno inoltre uno sportello informativo per i 14.000 residenti di Montepulciano e i 7.500 di Torrita di Siena: un architetto specializzato sarà a disposizione degli utenti per fornire informazioni di carattere generale, suggerire le scelte migliori, informare sulla presenza di eventuali vincoli paesaggistici, aiutare i cittadini a superare eventuali barriere burocratiche.

(Fonte: http://www.fonti-rinnovabili.it/)

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico