Questo articolo è stato letto 0 volte

Trento: infrastrutture e edilizia

trento-infrastrutture-e-edilizia.gif

Corridoio del Brennero: dall’Unione Europea 840 milioni di euro
844.810.000 euro è la cifra del finanziamento che l’Unione Europea ha riservato per la "Zona Brennero" nell’ambito del piano Reti Transeuropee che sfiora 1,6 miliardi di euro.
Tunnel di base e tratta di accesso sud fanno dunque la parte del leone di quell’enorme disegno al quale sono affidate non poche speranze per superare l’attuale recessione.

L’annuncio è stato dato dal vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani che ha parlato di segnale importante, ed ha riconosciuto il ruolo fondamentale delle Province di Trento, Bolzano e Verona, che da sempre chiedono di poter essere protagoniste delle scelte che riguardano lo sviluppo e la tutela del "sistema Brennero".
*****

La Casa del futuro al centro di un progetto tra Trento e Boston 
Case sostenibili con soluzioni energetiche che sfruttano il sole, il vento, le biomasse o l’acqua piovana e dotate di nuove tecnologie intelligenti. Il tutto con un’attenzione particolare al design e al benessere degli abitanti. Sono solo alcuni esempi delle ricerche svolte al MIT (Massachusetts Institute of Technology) di Boston illustrate a Trento dal direttore del MIT Design Laboratory, William J. Mitchell, e dal direttore del MIT Mobile Experience Laboratory, Federico Casalegno.

L’incontro è stato organizzato nell’ambito dell’alleanza strategica firmata lo scorso luglio a Boston tra la Fondazione Bruno Kessler e il Mobile Experience Laboratory del MIT per la nascita di un laboratorio di ricerca congiunto e per un progetto della durata di tre anni al termine del quale verrà realizzato un prototipo di casa innovativa, a grandezza naturale, con tutte le soluzioni sviluppate dai ricercatori della FBK e del MIT.

La delegazione è stata ricevuta nei giorni scorsi anche dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Lorenzo Dellai che ha sottolineato l’importanza degli investimenti effettuati dall’ente pubblico trentino per valorizzare la filiera energia-ambiente.

"Sono temi del futuro – ha spiegato Dellai – che hanno anche un’importanza simbolica in un momento in cui la crisi congiunturale necessità di nuove prospettive di sviluppo cui tendere per poter attraversare il periodo di crisi con maggiore fiducia".

A questi progetti collaborerà anche il Distretto Tecnologico Trentino, realtà formata da oltre 300 imprese, enti di ricerca e agenzie pubbliche, attiva nei settori dell’edilizia sostenibile, delle energie rinnovabili e delle tecnologie ambientali.

Fonte: www.provincia.tn.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico