Questo articolo è stato letto 0 volte

Tutela edifici scolastici: 450 milioni disponibili in via immediata

tutela-edifici-scolastici-450-milioni-disponibili-in-via-immediata.jpg

450 milioni di euro disponibili immediatamente per gli edifici scolastici: queste le cifre che sono certe, all’attuale stato delle cose, per intraprendere l’inizio del percorso che condurrà allo sviluppo e alla cura dell’edilizia scolastica in Italia.

Un tema che si colloca nitidamente al centro della densa agenda del Governo guidato da Matteo Renzi. E proprio in questa direzione si collocano le parole del Ministro dell’istruzione Stefania Giannini, la quale ha spiegato con precisione la dislocazione e la provenienza dei preziosi fondi da destinare all’importante tema dell’edilizia scolastica: “Per garantire che le risorse del Decreto del Fare già stanziate potessero arrivare agli enti locali beneficiari (la proroga scade oggi, ndr) abbiamo agito con rapidità rendendo possibili ad oggi 692 interventi urgenti tramite 150 milioni di finanziamento. Tramite il decreto legge n. 66 del 24 aprile (il Decreto Irpef, ndr) abbiamo stanziato altri 300 milioni che riguardano interventi di edilizia immediatamente cantierabili e dunque sono disponibili complessivamente 450 milioni in via immediata“.

Per approfondire il tema leggi l’articolo Edilizia scolastica: nuove risorse per la riqualificazione energetica.

Il Ministro ha esposto la questione ieri in commissione Istruzione a Palazzo Madama, aggiungendo anche: “In corso di programmazione c’è piano di interventi di piccola manutenzione che conta su un fondo di altri 400 milioni per i quali si procederà attraverso gare Consip”.

Il complessivo progetto di risanamento e riqualificazione degli edifici scolastici italiani parte proprio attraverso questi provvedimenti, anche se il punto centrale della strategia si configurerà tra giugno e settembre con l’approntamento della cantierabilità estesa e la consegna dei lavori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>