Questo articolo è stato letto 0 volte

Umbria: impiantistica sportiva

umbria-impiantistica-sportiva.gif

Ha come obiettivo la concessione di mutui agevolati per il potenziamento, la qualificazione e la messa in sicurezza degli impianti e delle attrezzature sportive in Umbria la Convenzione firmata stamani a Perugia tra Regione Umbria, Coni Umbria e Istituto per il Credito Sportivo ("Ics"). Erano presenti l’assessore regionale allo Sport Silvano Rometti, il presidente del Coni Umbria Valentino Conti e il direttore Servizi finanziamenti dell’Istituto per il Credito Sportivo Carlo Manca.

"Il protocollo – ha spiegato l’assessore Rometti – prevede l’erogazione di contributi in conto interessi a soggetti pubblici e privati con personalità giuridica che, per migliorare il patrimonio impiantistico sportivo, stipulano contratti di mutuo con il "Credito sportivo". La convenzione – ha aggiunto l’assessore – rappresenta una delle forme più convenienti per l’utilizzo delle risorse del bilancio regionale destinate all’impiantistica sportiva e costituisce una risposta alle richieste di aiuto economico da parte dei Comuni e dei soggetti privati proprietari di strutture sportive aperte al pubblico".

L’intervento del Credito Sportivo si articolerà nell’arco di un triennio a decorrere dalla data di sottoscrizione della convenzione. Regione Umbria e Istituto stabiliranno annualmente il programma degli interventi, mentre i finanziamenti saranno finalizzati alla ristrutturazione e messa a norma, all’ampliamento, miglioramento e costruzione di impianti sportivi e motorio-ricreativi, al completamento e acquisto di attrezzature, comprese le opere accessorie complementari agli impianti stessi, nonché all’acquisto delle relative aree o degli immobili da destinare alle attività sportive. Una commissione (composta da un tecnico della Regione Umbria con funzioni di coordinamento, da un rappresentante dell’"Ics" e da un tecnico del Coni regionale) avrà il compito di segnalare situazioni e criticità presenti nel territorio regionale in materia di impiantistica e potrà elaborare proposte di pareri, utili per la predisposizione di criteri, modalità e tempi di formulazione delle domande per la realizzazione del bando regionale.

"Lo sport – ha detto Conti, presidente del Coni – è una delle eccellenze della nostra regione e per questo va agevolato. Il protocollo d’intesa, grazie alla collaborazione costante che riusciremo a mettere in campo – ha aggiunto -, è una ulteriore e fondamentale spinta in questo senso. Mettere in sicurezza gli impianti, ampliarli o crearne di nuovi, sono passi necessari per aiutare, nel suo insieme, la crescita dello sport in Umbria".

"Il nostro istituto – ha aggiunto Carlo Manca del "Credito Sportivo" – metterà a disposizione il suo "know-how" tecnico e fornirà assistenza ai singoli mutuatari, anche con uno sportello informativo negli uffici regionali. Il Coni esprimerà il parere tecnico sui progetti degli impianti sportivi per i quali è richiesto il finanziamento e su quelli da ammettere nel piano annuale d’intervento regionale".

"In ogni caso – ha concluso Manca – l’iter per i finanziamenti sarà molto più rapido: poco più di una settimana per gli Enti locali, ma procedure accelerate saranno garantite anche per i privati".

fonte: www.regione.umbria.it

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico