Questo articolo è stato letto 7 volte

Urbanistica, cambio di destinazione di un’area

urbanistica-cambio-di-destinazione-di-unarea.gif

Sull’argomento è intervenuta recentemente una sentenza del T.A.R.

In generale la scelta compiuta in un PRG o in una variante di imprimere una particolare destinazione urbanistica ad una zona non necessita di particolare motivazione delle singole scelte operate, è tuttavia altrettanto vero che tale regola generale subisce delle eccezioni in alcune situazioni specifiche.

Ciò si verifica nei casi in cui la nuova destinazione urbanistica rispetto alla precedente va ad incidere su singole posizioni, connotate da una fondata aspettativa sulla destinazione dell’area.

Di questo si parla nel nuovo Caso risolto di oggi, presente in home page.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>