Questo articolo è stato letto 12 volte

Urbanistica, le delibere del Consiglio comunale da rinnovare

urbanistica-le-delibere-del-consiglio-comunale-da-rinnovare.gif

Secondo il dlgs 267/2000  è limitata la competenza dei consigli comunali, per il periodo successivo alla pubblicazione del decreto di indizione dei comizi elettorali, ai soli atti urgenti ed improrogabili.

Con questa disposizione si vuole evitare che l’organo consiliare in carica possa condizionare lo svolgimento della campagna elettorale attraverso atti che vanno ad incidere sulla formazione della volontà popolare e favorire gli stessi consiglieri in carica che potrebbero rivestire anche la qualità di candidati al rinnovo del consiglio.

Talo scopo è strettamente connesso al principio secondo cui, in generale, i poteri delle amministrazioni si affievoliscono nel periodo di avvicinamento alla loro scadenza, per evitare che un organo, in scadenza di mandato, con le sue scelte produca effetti permanenti per il futuro vincolando così o condizionando le scelte dei nuovi titolari delle potestà amministrative.

Nella prassi è tutt’altro che raro ritrovare delibere del consiglio comunale, adottate dopo la pubblicazione del decreto di indizione dei comizi elettorali, in materia di approvazione del bilancio di previsione e del conto consuntivo o delibere di ratifica della variazioni di bilancio: tutti atti solitamente qualificati quali urgenti ed improrogabili.

È possibile ritenere che determinati atti in materia urbanistica, quali l’adozione di un piano o di una variante, possano essere qualificati come urgenti ed improrogabili e, conseguentemente, possano essere oggetto di delibere consiliari adottate in prossimità delle elezioni di rinnovo del consiglio comunale?

Un’interessante disamina su questo argomento è stata svolta dai nostri autori Antonella Mafrica e Mario Petrulli nell’articolo “Consiglio comunale da rinnovare e decisioni urbanistiche” novità in home page nella sezione Approfondimenti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

News dal Network Tecnico