Questo articolo è stato letto 0 volte

Valle D’Aosta, certificazione energetica su edifici pubblici

valle-daosta-certificazione-energetica-su-edifici-pubblici.jpg

L’Assessorato delle attività produttive comunica che è stata approvata, con delibera della Giunta regionale n. 738 del 31 marzo 2011, la graduatoria per la concessione di contributi per la realizzazione di audit energetici, su edifici di proprietà degli enti locali, finalizzati alla promozione di interventi di efficienza energetica e di utilizzo delle fonti di energia rinnovabili.

L’avviso pubblico era rivolto a tutti i Comuni e alle Comunità montane della Regione ed era stato pubblicato da Finaosta S.p.A. il 25 ottobre 2010 e chiuso il 2 febbraio 2011, rimanendo aperto per 100 giorni così come previsto dall’’avviso stesso.

Gestito dal Centro Osservazione e Attività sull’energia, “COA energia”, di Finaosta S.p.A., l’avviso pubblico si inseriva nell’ambito del Programma operativo Competitività regionale 2007/2013, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), e intendeva sostenere la diffusione degli audit energetici e della certificazione energetica sugli edifici di proprietà degli Enti locali, in particolare di Comuni e Comunità montane, nonché la diffusione delle buone pratiche di risparmio energetico in edilizia. Il contributo massimo erogabile per ogni edificio sottoposto ad audit energetico, con relativa certificazione energetica, era pari a euro 2.000,00 (duemila/00) al netto di IVA ed oneri.

Sono state 25 le domande pervenute per un totale di 215 edifici ammessi a contributo. Complessivamente il contributo riconosciuto è stato di 379 mila 798,48 euro.

In particolare gli enti locali che hanno risposto al bando sono così suddivisi:
– N°Comuni: 23
– N°Comunità montana per se stessa: 1
– N°Comunità montana + alcuni Comuni appartenenti: 1 con 9 comuni e la comunità stessa

«Oltre alle finalità proprie del bando – commenta l’Assessore Ennio Pastoret – l’obiettivo di tale attività è legato anche alla conoscenza delle condizioni del parco edilizio pubblico per individuare ipotesi e modalità di intervento atte a migliorare il confort degli edifici e a risparmiare sulla gestione.

Inoltre, con deliberazione della Giunta regionale n.862 del 15 aprile 2011, è stato prorogato al 31 dicembre 2011 il termine per la conclusione delle diagnosi energetiche e per la consegna al COA energia delle certificazioni energetiche di tali edifici. Una ulteriore azione che testimonia l’attenzione dell’Assessorato verso l’importante tema del risparmio energetico sugli edifici esistenti”.

Fonte: www.regione.vda.it

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>