Questo articolo è stato letto 15 volte

Valutazione impatto ambientale (VIA): gli obiettivi dell’Europa

valutazione-impatto-ambientale-via-gli-obiettivi-delleuropa.jpg

È stato rilasciato la scorsa settimana il testo coordinato delle direttive 2011/92/UE e 2014/52/UE sulla Valutazione impatto ambientale (VIA), tradotto in italiano dalla Direzione per le valutazioni e le autorizzazioni ambientali del Ministero dell’Ambiente. La Commissione europea ha realizzato anche una versione non-ufficiale del testo coordinato delle due direttive, disponibile in inglese, per fornire un testo unitario utile anche per il recepimento da parte di tutti Stati membri.

Si tratta di uno strumento di documentazione che non impegna la responsabilità delle istituzioni. I contenuti del testo coordinato sulla valutazione impatto ambientale delineano i seguenti obiettivi:
– rafforzare la qualità della procedura di valutazione d’impatto ambientale;
semplificare e armonizzare le procedure previste nella direttiva 2011/92/UE;
– garantire il miglioramento della protezione ambientale;
– garantire una maggiore efficienza delle risorse;
– garantire il sostegno alla crescita sostenibile nell’Unione europea.

Con questi obiettivi, è stata emanata la nuova direttiva 2014/52/UE di modifica della direttiva 2011/92/UE.

Le modifiche apportate dalla nuova direttiva VIA dovranno essere recepite dall’Italia entro il 16 marzo 2017. L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) ha pubblicato nei mesi scorsi un’analisi della nuova Direttiva VIA 2014/52/UE.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>