Questo articolo è stato letto 0 volte

Veneto: lavori pubblici ed edilizia

veneto-lavori-pubblici-ed-edilizia.jpg

Lavori pubblici, un piano per le opere sotto i 500mila euro.
La Regione del Veneto ha adottato un piano specifico.

“Una sorta di legge obiettivo – ha spiegato Massimo Giorgetti, assessore ai Lavori pubblici, che ha presentato il provvedimento in sede di Giunta regionale – che si occuperà solamente delle piccole opere sino a 500 mila euro di valore economico.

Le amministrazioni locali potranno scegliere le ditte da invitare alla gara e privilegiare quelle venete. La Regione mette sul piatto cento milioni di euro: finanzierà l’80 per cento del totale e aggiungerà un ulteriore 10 per cento come premio velocità se i tempi di esecuzione saranno cioè rapidi.”

Insomma, i lavori pubblici saranno scelti dai Comuni per riqualificare il territorio, ma saranno quasi totalmente a carico del bilancio regionale e verranno eseguiti da aziende locali portando ricchezza all’indotto.

“Non è più accettabile che in Veneto non vi sia l’opportunità per le piccole e medie imprese – ha ribadito l’assessore Giorgetti – di lavorare nel pubblico. Le grandi opere non bastano. […] Il nostro è un piano di piccole e medie opere da realizzare entro l’anno.

Penso soprattutto al rinnovo di spazi pubblici urbani, alla costruzione di edifici sociali, sanitari, culturali e sportivi, all’abbattimento di barriere architettoniche, al miglioramento della sicurezza stradale, alla conservazione e al recupero dei beni culturali, alle piste ciclabili.”

Il piano regionale è un’occasione importante per i comuni rispetto agli interventi che hanno già a bilancio e con 500 mila euro si possono fare davvero tante cose: il 60 per cento degli appalti pubblici banditi in Veneto nel 2008 sta sotto questa cifra.

“Resta da superare – ha detto Giorgetti – una certa diffidenza da parte delle amministrazioni locali: hanno timore di procedere con gare ad invito. Ai sindaci dico però che bisogna fare lavorare le imprese venete e serve il coraggio di adottare tutte le iniziative previste dalla normativa.

L’assessore Giorgetti ricorda, infine, alcuni dati. Il mercato dei lavori pubblici nel Veneto nel 2008 ha assegnato opere per 3 miliardi di euro. I mercati più dinamici del Veneto sono rappresentati dalle province di Venezia, Padova e Verona: la prima per importo globale di lavori appaltati, Padova per il numero di incarichi di progettazione e Verona per numero e importo di gare riferibili al partenariato pubblico-privato.
*****

Edilizia, oltre 2 milioni di euro per il restauro e la messa in sicurezza di parrocchie e gli istituti religiosi
Un nuovo, ulteriore stanziamento di due milioni e cento mila euro è stato deliberato stamattina in sede di Giunta regionale, su indicazione dell’assessore ai Lavori pubblici, Massimo Giorgetti,  per quattordici comuni delle province di Belluno, di Padova, di Verona, di Treviso e di Venezia.

Si tratta di risorse che sono inserite in un piano articolato e complesso che è stato adottato per restaurare gli edifici religiosi e gli spazi di aggregazione, per sostenere opere di manutenzione ordinaria e straordinaria o per il risanamento conservativo.

 Si tratta di azioni necessarie e importanti sia per il consolidamento degli edifici o di parti di essi come coperture, campanili, pavimentazioni interne ed esterne, sia per il miglioramento di strutture dedicate alla socializzazione come oratori, sale parrocchiali, spazi per l’attività dell’associazionismo.

Nel dettaglio, la provincia di Belluno avrà a disposizione 250 mila euro; la provincia di Padova 227 mila euro; la provincia di Treviso 718 mila euro; la provincia di Venezia 250 mila euro; la provincia di Verona 655 mila euro. […]

Fonte: www.regione.veneto.it

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>