Questo articolo è stato letto 0 volte

Veneto: proposta di legge per facilitare suddivisione o accorpamento di abitazioni

veneto-proposta-di-legge-per-facilitare-suddivisione-o-accorpamento-di-abitazioni.gif

Primi passi in commissione Urbanistica per la proposta di legge presentata dal Pdl che punta a rendere piu’ facile gli interventi sulle abitazioni, a seconda delle stagioni della vita.

L’iniziativa legislativa consente l’esecuzione di opere di suddivisione o accorpamento di unita’ immobiliari all’interno dello stesso edificio nell’ambito della manutenzione straordinaria, semplificando l’attuale normativa sulla ”ristrutturazione edilizia”.

”Questa tipologia di interventi – spiegano Bond e Cortelazzo – e’ molto frequente quando le famiglie hanno necessita’ di ricavare un alloggio per i genitori, per la badante e comunque per un miglior utilizzo della casa spesso non piu’ idonea per l’eta’ dei proprietari”.

Attualmente, in Veneto, la suddivisione di un’abitazione in piu’ porzioni gestibili autonomamente e’ subordinata, pero’, alla disciplina piu’ gravosa delle ristrutturazioni edilizie, perche’ si ritiene comporti un maggior peso urbanistico.

”E invece non e’ cosi’ – affermano i due esponenti del Popolo della Liberta’ – le suddivisioni di alloggi in piu’ porzioni rappresentano casi limitati e di scarso impatto urbanistico.

Aumentare le possibilita’ che questa situazione ottimale possa verificarsi significa svolgere un’importante funzione socioeconomica ed assistenziale, sia in termini di radicamento sul territorio sia di rivitalizzazione dei centri urbani. Basti pensare ai reali vantaggi – concludono Dond e Cortelazzo – che una normativa di questo tipo potra’ introdurre per gli anziani, spesso soli in abitazioni difficili da gestire”.

Fonte: Asca

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>